•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 78
  •  
  •  
  •  
  •  
    78
    Shares

Dopo il Giappone, anche in Germania si apre alla combinazione fra Finanza e Cripto Monete

Il 12 aprile sono stato al Fintech & Blockchain Forum a Milano, e come dicevo a caldo, l’ho ritenuto molto interessante per vari aspetti. Prima di tutto per respirare un’aria più internazionale sulle Cripto Monete, potendomi anche privatamente confrontare con alcuni speaker del convegno.

Uno degli interventi che maggiormente mi hanno colpito è stato proprio quello di Henry Liu, Chief of Investment al fondo di investimento Yeoman’s Capital. Questo fondo di investimento è stato uno dei primi al mondo ad inserire le Cripto Monete come sottostante e utilizzarle appunto come strumento di diversificazione.

Nell’intervento di Mr. Liu ho avuto modo di apprezzare come esista davvero una scienza dell’investimento nelle Cripto Monete, e che il furore di mercato, il hype, il FUD, il Lambo e il Mooon sono tipiche di chi i soldi con le Cripto proprio non li sta facendo, e vive nella speranza che succeda qualcosa. Nella finanza che conta, insomma, si lavora in modo diverso.

Anche la Germania si sta attrezzando per le Cripto

Bitreal Capital GmbH è una società creata nei pressi di Monaco di Baviera e ha recentemente ottenuto le licenze finanziarie dalla Bafin, l’autorità Federale Finanziaria Nazionale tedesca. Il loro modello d’investimento è stato chiamato BITREAL Real Estate Blockchain Opportunity (BREBCO), proprio ad indicare un business ibrido fra mercato immobiliare e Cripto Monete. In seguito a questa nuova possibilità, BITREAL dà l’opportunità ai suoi investitori di depositare anche Ethereum e Bitcoin oltre agli Euro.

Dal Board trapelano comunicazioni in cui l’obiettivo è di generare un rendimento del 15% annuo, derivante dal mercato immobiliare e dalla Blockchain appunto, per i prossimi 7 anni. BITREAL GmbH sta puntando a raggiungere una capitalizzazione di 40 milioni di €.

E in Italia?

In Italia siamo spesso in scia agli altri stati e recentemente è uscita una comunicazione nemmeno ufficiale sulla necessità di inserire i proprio asset Cripto nella dichiarazione dei redditi 2018.

Effettivamente anche al Forum sulla Fintech di Milano, tutte le ICO e le aziende operanti nel mondo Cripto hanno base a Londra o in Svizzera. Che ci sia un motivo concreto oltre alle solite dicerie?

La partenza è ciò che ferma la maggior parte delle persone

Michele Zillo


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 78
  •  
  •  
  •  
  •  
    78
    Shares