•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 59
  •  
  •  
  •  
  •  
    59
    Shares

Le vendite dell’iPhone X, l’ultimo modello dello smartphone più famoso al mondo, hanno tradito le aspettative. Un “fallimento” come questo non è molto frequente nella storia dell’azienda con sede a Cupertino ed è per questa ragione che dopo un’attenta analisi ora Apple ha pronto il piano per far innamorare nuovamente i consumatori del suo prodotto.

Qualche settimana fa anche noi di Amica Borsa abbiamo parlato delle deludenti performance in termini di vendite dell’iPhone X (se ti sei perso l’articolo puoi trovarlo a questo link) ed avevamo messo in luce la possibilità che venisse ritirato dal mercato dopo un solo anno di attività. Quella che un mese fa era un’ipotesi in questi ultimi giorni sta diventando qualcosa di sempre più probabile come dimostrano le voci sempre più insistenti di cui andiamo a parlare oggi.

Non sono ovviamente notizie ufficiali rilasciate dall’azienda ma le fonti che vengono citate sono decisamente attendibili e parlano di un piano per il lancio di tre nuovi modelli di iPhone nella seconda parte dell’anno in corso che andranno a coprire le esigenze di una fetta maggiore di consumatori. Uno degli aspetti che secondo Apple ha rallentato le vendite del suo ultimo gioiello è stato il prezzo, vicino ai 1.000 $ negli Stati Uniti: per correggere questo “errore” l’azienda di Cupertino ha in programma di lanciare sul mercato un modello con un prezzo ridotto per andare a soddisfare quella fascia di utenti che vorrebbe un iPhone ma che non è disposta a spendere la cifra che abbiamo visto poco fa.

Un secondo modello invece avrà come target quei consumatori che hanno bisogno di un telefonino che sia molto simile ad un tablet ed è per questo che ne verrà lanciato uno con uno schermo più grande rispetto all’iPhone X.

Il terzo ed ultimo componente di questo nuovo pacchetto che verrà presentato in autunno dovrebbe essere molto simile a quello attuale con delle caratteristiche più avanzate: non è ancora dato sapere se il prezzo sarà simile a quello attuale, se verrà dimiuito oppure aumentato.

Con questa mossa Apple punta a rifarsi delle mancate vendite dell’iPhone X che secondo gli ultimi dati si sono attestate a 77,3 milioni di pezzi nell’ultimo trimestre dello scorso anno (contro gli 80,2 milioni previsti dagli analisti). Come dicevamo prima non capita spesso che un prodotto dell’azienda fondata da Steve Jobs sia un mezzo fiasco e quando succede bisogna correre subito ai ripari.

In ogni caso queste sono ancora voci di corridoio: l’azienda non ha svelato i suoi piani definitivi e per saperne di più dovremo aspettare i prossimi mesi.

Buon Trading a tutti


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 59
  •  
  •  
  •  
  •  
    59
    Shares