Giornata nel complesso positiva per le borse, sia europee che americane: tranne alcune eccezioni come vedremo tra poco i principali indici azionari mondiali hanno fatto registrare dei rialzi. Giù il Dollaro, in ripresa invece il Petrolio dopo i ribassi dei giorni scorsi.

La giornata è stata caratterizzata senza dubbio dal discorso del presidente Trump: avremo modo di parlarne in maniera approfondita domani, per il momento concentriamoci sugli altri dati macro di giornata. La notizia di oggi è che anche la produzione manifatturiera nel Regno Unito (dopo l’indice PMI la scorsa settimana, ne abbiamo parlato anche nell’approfondimento dell’ora di pranzo che trovi a questo link) è cresciuta ben oltre le previsioni: +1,3% a novembre contro il +0,6% previsto dagli analisti.

Sui mercati azionari è stata una giornata positiva come dicevamo salvo alcune eccezioni come per esempio il Nasdaq (-0,18%), unico indice di Wall Street con il segno rosso. L’ S&P 500 è poco sopra la parità (+0,04%) mentre il Dow Jones è in rialzo del +0,31%.

Situazione simile sulle piazze europee questo pomeriggio (indice Eurostoxx 50 +0,03% a 3.307 punti) dove l’unica ad aver chiuso in negativo è stata Madrid (Ibex -0,46% a 9.408 punti). Praticamente invariata Parigi (Cac +0,01% a 4.888 punti), rialzi più consistenti invece per Londra (FTSE 100 +0,21% a 7.290) e per Francoforte (Dax +0,54% a 11.646 punti).

Bene anche Milano dove il FTSE MIB ha chiuso in rialzo del +0,32% a 19.486 punti. Miglior titolo di giornata oggi è stato Mediaset (+5,87%) seguito da Mediolanum (+4,06%) la cui performance non deve ingannare dal momento che il podio dei peggiori di giornata è monopolizzato da titoli del settore bancario (Bper -2,42%, Banco BPM -2,23% e Unicredit -2,01%).

Seduta di ribassi invece per il Dollaro sul mercato valutario. La divisa americana cede terreno nei confronti di tutte le principali concorrenti a partire dalla Sterlina (GbpUsd +0,33% a 1,2216) per proseguire poi con Euro (EurUsd +0,26% a 1,0580) e con Yen (UsdJpy -0,37% a quota 115,34). Poco mossi gli altri cambi che seguiamo di solito vale a dire Euro-Sterlina (-0,07% a 0,8660) e Sterlina-Yen (-0,04% a 140,90 punti).

In ripresa il Petrolio sul mercato delle materie prime nonostante il dato di oggi pomeriggio ha mostrato scorte in aumento oltre le previsioni. A New York il WTI guadagna il +2,62% a 52,15 $ al barile mentre a Londra il Brent fa registrare un rialzo del +2,65% a 55,05 $ al barile.

Rialzi anche per l’Oro che guadagna il +0,61% a 1192 $ l’oncia, ribassi invece per l’Argento (-0,42% a 16,77 $ l’oncia) e per tutti gli altri metalli del settore che seguiamo di solito vale a dire Rame (-0,44%), Platino (-0,49%) e Palladio (-1,30%).

Buon Trading a tutti

Manuale Pratico Del Trader Sportivo, Betfair, Trading, Matckbook, Scommesse, Betting, Guadagnare Soldi Online, Scommesse Sportive, Calcio, Tennis, Basket,