Più volte ho spiegato l’importanza di monitorare un titolo o future che sia attraverso vari time frame e non concentrarsi unicamente su uno solo, io per la mia operatività nell’intraday utilizzo grafici a 15 minuti che mi danno subito una visuale più completa di dove il titolo si trovi, ad esempio grafici a 15 minuti 1 mese, ma poi nello specifico quando magari si creano certe situazioni particolari di mercato o configurazioni grafiche interessanti è necessario andare a visionare il titolo anche su altri time frame, per avere appunto una situazione grafica più completa.

Oggi ad esempio questo concetto mi è servito per riuscire a prendere due belle inversioni di mercato attraverso due calicetti, tutti e due sul minispmib il primo su time frame a 5 minuti:

minifib 5 minuti

Subito in apertura con la prima barra a 5 minuti forte accelerazione ribassista dove il mini va a rompere i minimi del giorno precedente per poi sui nuovi minimi configurare una piccola barra di possibile inversione, valutata la configurazione grafica molto interessante tento il buy per andare a prendere come target max la ricopertura della precedente barra di forte accelerazione, target max raggiunto.

Altra operazione sempre attraverso la configurazione grafica del calicetto nel pomeriggio, ma questa volta individuata attraverso l’osservazione di un grafico a 10 minuti sempre sul minifib:

minifib 10 minuti

Anche in questo caso la tecnica d’ingresso è sempre quella, ossia il minispmib dopo una barra di forte accelerazione va a rompere di pochi tick i precedenti minimi intraday per poi stabilizzarsi su questi livelli e configurare poi una piccola barrettina di possibile inversione, anche in questo caso valeva davvero la pena tentare il buy, con stop ovviamente sotto il nuovo minimo per uscire a target max alla ricopertura rialzista della barra precedente. Poi il mercato prosegue la salita ma io in queste operazioni basate sulla ricopertura delle barre di accelerazione preferisco quasi sempre uscire a target, quello che succede dopo non mi interessa più.

Due operazioni di trading intraday per far capire che a volte le operazioni nascono attraverso l’osservazione di vari time frame, sia nell’intraday che nell’overnight ovviamente, a me aiuta molto perché tante volte a fine giornata mi sono accorto che riguardando i grafici magari anche di titoli che stavo seguendo durante la giornata sui vari time frame mi scappano via sempre delle belle configurazioni grafiche, che magari restando ad osservare sempre e solo il 15 minuti non riesco ad individuare, ovviamente poi non è che uno durante la giornata riesce a fare tutto, o a seguire 100 titoli o future che sia su tutti i time frame, si focalizza l’attenzione su pochi strumenti e si seguono bene quelli su appunto vari time frame,  credo sia un buon consiglio….

Ciao a tutti e buon weekend….