•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 34
  •  
  •  
  •  
  •  
    34
    Shares

Il primo trimestre del 2018 risulta essere per l’economia cinese davvero ottimo.

Dall’inizio del 2018, sotto la forte guida del Comitato centrale del Partito comunista cinese con il Segretario generale Xi Jinping, tutte le regioni e tutti i dipartimenti hanno aderito alle linee guida generali del programma governativo incentrato sullo sviluppo di un sistema economico moderno ed efficiente. Di conseguenza, l’economia nazionale ha mantenuto lo slancio di uno sviluppo costante e solido, ed ha continuato a migliorare a ritmi crescenti.

Secondo le stime preliminari, il prodotto interno lordo (PIL) della Cina è di 19.878,3 miliardi di yuan (primo trimestre del 2018), un aumento su base annua del 6,8 per cento a prezzi comparabili.

Il valore aggiunto dell’industria primaria è di 890,4 miliardi di yuan, in aumento del 3,2 percento; l’industria secondaria 7.745,1 miliardi di yuan, in aumento del 6,3 per cento; e l’industria terziaria di 11.242,8 miliardi di yuan, in aumento del 7,5%.

La crescita della produzione agricola risulta robusta poiché a marzo, il clima nelle principali aree agricole era generalmente favorevole, il sole e il contenuto di umidità del terreno erano adatti e l’aratura primaverile e la semina stavano procedendo senza intoppi.

La produzione industriale è stabile nel primo trimestre e le imprese finanziate da investitori stranieri o investitori provenienti da Hong Kong, Macao e Taiwan sono aumentati del 5,5%. In termini di settori, il valore aggiunto dell’attività mineraria è cresciuto dello 0,9 percento su base annua, la produzione è cresciuta del 7,0 percento e la produzione e l’offerta di elettricità, energia termica, gas e acqua è cresciuta del 10,8 percento. Le nuove industrie e nuovi prodotti sono cresciuti rapidamente. Il valore aggiunto dell’industria high-tech e dell’industria manifatturiera delle attrezzature è cresciuto rispettivamente dell’11,9% e dell’8,8% su base annua, 5,1 punti percentuali e 2,0 punti percentuali in più rispetto a quello delle imprese industriali al di sopra della dimensione designata nel suo insieme.

La produzione di circuiti integrati, veicoli di nuova energia e robot industriali è cresciuta rispettivamente del 15,2%, 139,4% e 29,6%. Il rapporto vendite / produzione delle imprese industriali superiore alle dimensioni designate ha raggiunto il 97,9 percento, 0,3 punti percentuali in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

A marzo, il PMI manifatturiero era del 51,5 percento, 1,2 punti percentuali in più rispetto al mese scorso.   Nei primi due mesi del 2018, i profitti totali realizzati dalle imprese industriali superiori alle dimensioni designate sono stati 968,9 miliardi di yuan, in aumento del 16,1% su base annua.

Anche l’ industria dei servizi è cresciuta rapidamente.Nel primo trimestre, l’indice della produzione di servizi è aumentato dell’8,1% su base annua. In particolare, i servizi di trasmissione di informazioni, software e information technology, servizi di noleggio e business hanno mantenuto alti tassi di crescita.

A marzo, il Business Activity Index per i servizi è stato del 53,6%, 0,2 punti percentuali in meno rispetto al mese scorso, ma ancora superiore alla media dell’anno scorso.

E mentre ancora molti continuano a focalizzare l’attenzione sui dazi di Trump, la Cina svaluta e continua a imperterrita nella sua corsa verso la crescita e la modernizzazione.

Osservate attentamente cosa sta avvenendo sulla coppia valutaria USD/CNY.

Stay alert

Vincenzo Frascella


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 34
  •  
  •  
  •  
  •  
    34
    Shares