Oggi per la nostra rubrica il Trading in Parole Ricche vediamo i Crude Oil Inventories, uno dei dati rilasciati settimanalmente che negli ultimi tempi sta avendo parecchia importanza.

Il perchè è presto spiegato: stiamo parlando dei dati sulle scorte settimanali di Petrolio, sottostante che spesso – come in questo periodo – è al centro delle cronache dei mercati finanziari. Cerchiamo di capire il perchè e come questo genere di dati può avere risvolti sul nostro trading online.

Abbiamo già affrontato con Luca in questo articolo di come il Petrolio viene scambiato sui mercati internazionali nelle sue qualità principali, il WTI ed il Brent: il primo sul NYMEX di New York ed il secondo sull’ ICE di Londra. Con i Crude Oil Inventories ci concentriamo sul primo.

Il dato è infatti rilasciato dall’ EIA (Energy Information Administration), il principale ente americano per quanto riguarda il settore energetico (non si occupa quindi solo di Petrolio ma anche degli altri energetici e rilascia per esempio anche i dati sulle scorte di Natural Gas il giovedì), e rappresenta il numero di barili di petrolio posseduti dalle aziende petrolifere negli Stati Uniti durante la settimana precedente.

Come sappiamo le Materie Prime sono governate, molto più di altri sottostanti, dalla legge della domanda e dell’offerta. Se le aziende hanno un numero di barili maggiore del previsto significa che nella settimana a cui fanno riferimento c’è stata una minor richiesta di Petrolio ed una domanda debole tende a mandare il prezzo giù. Viceversa se il numero è minore del previsto significa che la richiesta è stata maggiore delle aspettative e questo è un buon segnale che potrebbe mandare il prezzo al rialzo.

Per quanto riguarda il nostro trading: in genere questo dato, sebbene abbia delle implicazioni che vanno ben oltre il semplice prezzo del Petrolio (sappiamo quanta influenza ha sull’economia globale), in genere non ha un grandissimo impatto sugli altri mercati. In genere!

Nell’ultimo periodo è passato dall’essere considerato un dato a medio impatto ad un dato ad alto impatto. Quindi in ogni caso massima attenzione.

Buon trading a tutti