•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 50
  •  
  •  
  •  
    50
    Shares

Quanto può costare una bottiglietta d’acqua? Dipende da dove la compri!

Immagina Donald Trump: una persona molto influente, che compra una bottiglietta d’acqua in città e la paga circa 20 centesimi di dollaro. Immagina poi che Donald prenda una jeep e si avvii verso il deserto: al primo caldo che avverte inizia subito a reidratarsi, finendo troppo presto la bottiglietta d’acqua.
Arrivato a destinazione, sotto il sole cocente, non ha più liquidi da bere. Deve assolutamente trovare qualcuno che possa aiutarlo.
Per caso incrocia un beduino del deserto che gli offre una bottiglietta d’acqua. Donald prepara subito i 20 centesimi di dollaro, ma il beduino gli chiede 10 dollari per la stessa bottiglietta d’acqua che ha comprato poche ore prime ad un prezzo irrisorio. Donald prova a spiegarsi, dicendo che non vede proprio il motivo di vendere una bottiglietta d’acqua così cara, ma il beduino gli fa notare che un grande imprenditore come lui dovrebbe sapere che la scarsità di un bene ne induce ovviamente un aumento di valore, seguito dunque dall’aumento del prezzo.

Lo vedi l’arbitraggio? Una persona influente che assume o perde valore in base al posto in cui si trova, e la bottiglietta d’acqua che prima costa venti centesimi, e poi viene venduta a 10 dollari.

E’ ovviamente una storiella inventata, ma mi serviva per introdurre il concetto di ARBITRAGGIO. Un valore è arbitrario se varia in base al sistema di riferimento

Alcuni valori non sono arbitrari, poichè sono stati assunti dei parametri assoluti e riconosciuti a livello mondiale, come ad esempio la lunghezza e il peso. A fine ‘800, per quantificare in maniera assoluta le unità di misura “metro” e “kilogrammo” sono stati creati due oggetti in platino-iridio, conservati in un museo francese, che avrebbero fatto da campione universale.

Per le Cripto Monete invece, esistono delle situazioni in cui è possibile comprare in una borsa di mercato ad un prezzo basso, spostare su un altro exchange e rivendere ad un prezzo più alto.

guadagnare con le cripto

Nell’immagine sopra, puoi notare come i prezzi del Bitcoin Diamond (BCD) siano notevolmente discordi l’uno dall’altro. Prova ad esempio ad immaginare di poter comprare BCD su Indodex e rivenderlo su Binance. Moltiplicheresti per 8 il capitale, solo per fare una compravendita oculata.

E quindi perchè si sente così poco parlare degli arbitraggi?

Beh, la bottiglietta la compri in città ma la devi portare nel deserto. E infatti in ogni Exchange ci sono delle commissioni per fare entrare e uscire le Cripto. Sono più alte su alcune monete e più basse su altre. Su alcuni Exchange le fee rappresentano una % della transazione, su altri Exchange sono flat.

Poi ci sono le commissioni di rete!

E non dobbiamo dimenticarci che gli Exchange sono consci di questa situazione e non permettono di spostare queste monete inflazionate dalle loro casse, e quelli più grossi, spesso non le ricevono nemmeno. Guarda infatti il menu del mio conto su Binance per BCD:

trading cripto

Sia i depositi, sia i prelievi sono sospesi. Non poteva essere così facile fare fessi gli Exchange.

Come fare dunque?

Per il privato con poche migliaia di dollari di capitale non reputo l’arbitraggio un business con cui cambiare la grandezza del proprio portafogli, ma si potrebbe ad esempio fare un gruppo d’acquisto.

La partenza è ciò che ferma la maggior parte delle persone

Michele Zillo


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 50
  •  
  •  
  •  
    50
    Shares