•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 17
  •  
  •  
  •  
  •  
    17
    Shares

Ultima seduta di contrattazioni della settimana contrastata per le borse europee che hanno vissuto una giornata senza una direzione precisa (Milano la migliore). Positivi gli indici americani, ribassi invece per Oro ed Argento. In lieve guadagno il Petrolio con il WTI che è tornato sopra quota 63 $ al barile.

Il calendario economico in questo venerdì 23 febbraio ci presentava in mattinata la versione finale dell’inflazione nell’Eurozona che non ha mostrato variazioni rispetto alla stima precedente (+1,3% su base annua). Positivo invece lo stesso dato in Canada dove l’incremento è stato del +0,7% rispetto al mese di dicembre.

Passiamo ai mercati iniziando dagli indici di Wall Street che in questo momento si trovano tutti in territorio positivo e tutti con performance simili: i migliori sono S&P 500 e Nasdaq che guadagnano entrambi il +0,67% (a 2.722 punti ed a 7.258 punti rispettivamente), poco più indietro anche il Dow Jones che invece fa registrare un +0,62% a quota 25.116 punti.

Situazione diversa questo pomeriggio per le borse europee che come dicevamo hanno vissuto una giornata caratterizzata dalla mancanza di una direzione precisa (indice Eurostoxx +0,12% a quota 3.443). Da un lato abbiamo Milano (FTSE MIB +0,97% a quota 22.681), Francoforte (Dax +0,17% a quota 12.484) e Parigi (Cac +0,16% a quota 5.317) che hanno chiuso in positivo mentre dall’altro Madrid (Ibex -0,60% a quota 9.817) e Londra (FTSE 100 -0,11% a 7.239) che invece hanno chiuso in territorio negativo.

Sul mercato valutario oggi l’Euro è stato protagonista di una seduta piuttosto negativa dal momento che è in calo sia nei confronti del Dollaro (EurUsd -0,28% a quota 1,2295) che nei confronti della Sterlina (EurGbp -0,43% a quota 0,88 punti). Poco significativi i movimenti degli altri cross che abitualmente seguiamo vale a dire Sterlina-Dollaro (GbpUsd +0,09% a quota 1,3966), Dollaro-Yen (UsdJpy -0,06% a 106,68) e Sterlina-Yen (GbpJpy +0,06% a quota 149,03).

Vediamo come sempre anche cosa è successo sulle materie prime a partire dai metalli che oggi sono quasi tutti in negativo (unica eccezione il Palladio che guadagna il +0,39%). Segno meno invece per Oro (-0,20% a 1.329 $ l’oncia), Argento (-0,61% a quota 16,48 $ l’oncia), Rame (-1,40%) e Platino (-0,47%).

Giornata positiva per il Petrolio che in questo momento vede sia WTI che Brent in positivo, il primo del +0,62% a 63,17 $ al barile, il secondo invece del +0,66% a quota 66,83 $ al barile.

Buon Trading a tutti

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 17
  •  
  •  
  •  
  •  
    17
    Shares