Secondo il mio modo di operare bella l’apertura stamattina in borsa per il nostro Minifib, dove in un grafico a 15 minuti si può ben notare come ci sia subito stata, con le due barre iniziali ,una forte accelerazione al ribasso rispetto alla chiusura di ieri per poi arrestarsi e nel corso della mattinata recuperare tutto il movimento di ribasso.

minifib 15 min

Come mio solito fare tenendo monitorato sia il 15 che il 5 minuti di questo strumento, è proprio in quest’ultimo time frame che è scattato il buy per il movimento di recupero, infatti in un grafico a 5 minuti dopo ben 4 barre continuative di accelerazione ribassista sui nuovi minimi intraday si è configurata una piccola barra di possibile inversione che alla rottura rialzista sono appunto entrato in buy con 2 Minifib.

minifib 5 min

Logico che se dopo essere scattato il buy, invertiva e mi andava a rompere di nuovo i minimi della barrettina calicetto scattava lo stop. Quindi buy a 15.655 con 2 mini e target max il recupero del precedente movimento di accelerazione ribassista costituito da quelle 4 barre evidenziate, primo target dove uscire con metà della posizione visto che avevo due mini e potevo spezzare la posizione il recupero di almeno metà movimento, cosa che spesso nel mini accade.

Poi però l’operazione l’ho subito chiusa tutta al recupero di metà movimento, perché come si può ben vedere dal 5 minuti c’è stata anche in questo caso una forte accelerazione rialzista e avevo paura che di conseguenza si rimangiasse il tutto, quindi sono uscito con tutti e due i mini a 15.770, avendo comunque realizzato in pochi minuti un buon gain di 230 euro. Certo l’idea iniziale era perfetta perché il Minifib dopo aver raggiunto il primo target, dove potevo uscire solo con metà posizione, ritraccia un attimo ma poi riprende forza e mi và davvero a recuperare tutto il precedente movimento di accelerazione ribassista, però questo secondo me è anche un po’ fantatrading, nel senso che nel costruire un’operazione è giusto porsi degli obiettivi, ma poi quando sei dentro in real e in poco tempo raggiungi già un buon target la tentazione di chiudere il tutto al volo è troppo forte e comunque secondo me è anche giusto così.

Tante volte chiudi la posizione in buon gain come in questo caso e poi subito dopo ti partono dei movimenti muostruosi che se restavi ancora pochi minuti guadagnavi 3 volte di più, altre volte invece esci e porti a casa l’operazione e subito dopo il mercato si rimangia il tutto che se restavi dentro ti bruciava tutta l’operazione, quindi cosa fare?

Come al solito la formula magica non c’è, io preferisco quasi sempre accontentarmi di piccoli gain alla volta, qualcosina tutti i giorni anche perché il più delle volte, anzi oserei dire sempre, comprare sui min e vendere sui max è impossibile.

Ragazzi il trading è solo questo: riuscire a grattare da un grande movimento rialzista o ribassista che sia qualcosina ogni volta.

Ciao a tutti alla prossima….

Matteo

Il Manuale Del Trader Idiota