Seduta di rialzi quella di oggi per le borse europee che hanno reagito positivamente alle parole del numero uno della BCE Mario Draghi. Leggermente in ribasso le borse americane, ribassi importanti invece per il Petrolio che cede oltre il 2%.

La giornata di oggi era la più attesa della settimana soprattutto per la riunione della BCE: nessuna variazione per il momento e Quantitative Easing che andrà avanti almeno fino alla scadenza prestabilita (marzo 2017). Nessuna intenzione di allentare gli stimoli monetari quindi. Dal punto di vista dei dati invece da segnalare le vendite al dettaglio nel Regno Unito al di sotto delle aspettative (e invariate rispetto al mese scorso).

Partiamo proprio dalle borse europee che hanno reagito positivamente a quanto detto dalla Banca Centrale Europea nel primo pomeriggio. In una giornata positiva per tutti gli indici (Eurostoxx 50 +0,61% a 3.074 punti), la performance migliore è quella di Madrid con l’Ibex che ha chiuso con un rialzo del +1,24% a quota 9.061 punti. In positivo anche Francoforte (Dax +0,52% a 10.701 punti) e Parigi (Cac +0,44% a quota 4.540 punti), rialzi anche per Milano con il FTSE MIB che ha chiuso a quota 17.141 punti, +0,57%.

Protagonisti del nostro listino ancora una volta i bancari con Mps in testa che per il terzo giorno consecutivo fa registrare rialzi consistenti (+13,99%). Bene anche Ubi (+1,90%) e Intesa Sanpaolo (+1,84%), tra i titoli che hanno chiuso in negativo da segnalare Mediaset che ha ceduto il -3,39%.

Situazione diversa invece a Wall Street dove i principali indici si trovano tutti in territorio negativo (di poco comunque): in questo momento il Nasdaq cede il -0,21%, subito dietro troviamo anche S&P 500 (-0,20%) e Dow Jones (-0,16%).

Passiamo al mercato dei cambi dove dobbiamo segnalare la giornata positiva per il dollaro. La valuta americana ha guadagnato terreno nei confronti di Euro (EurUsd -0,42% a 1,0928), Yen (UsdJpy +0,47% a quota 103,959 e Sterlina (GbpUsd -0,28% a 1,2255).

Sterlina che invece si trova in leggero guadagno sia nei confronti dell’Euro (EurGbp -0,11% a 0,8916) che di Yen (GbpJpy +0,18% a 127,37).

Uno sguardo anche al mercato delle materie prime dove come abbiamo anticipato il Petrolio sta facendo registrare dei ribassi consistenti: a Londra il Brent cede il -2,64% a 51,28 $ al barile mentre a New York il WTI tiene leggermente meglio cedendo il -2,32% a 50,60 $ al barile.

Negativo anche il settore dei metalli con Oro (-0,20% a 1.267 $ l’oncia) ed Argento (-0,77% a 17,52 $ l’oncia) che perdono entrambi terreno dopo i rialzi dei giorni scorsi. Ribassi anche per gli altri sottostanti che seguiamo di solito, Rame (-0,40%), Platino (-0,87%) e Palladio (-0,61%).

Bene amici noi per oggi abbiamo concluso, ci sentiamo domani con l’ultima seduta di contrattazioni della settimana.

Buon Trading a tutti

Manuale Pratico Del Trader Sportivo, Betfair, Trading, Matckbook, Scommesse, Betting, Guadagnare Soldi Online, Scommesse Sportive, Calcio, Tennis, Basket,