•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 67
  •  
  •  
  •  
  •  
    67
    Shares

Una volta l’Advisor aveva un ruolo vitale, poichè conferiva esperienza nel mondo Cripto alla ICO a cui si legava. Oggigiorno servono competenze molto più trasversali

Quando le ICO erano un pianeta marziano, gli Advisor erano quegli esseri mitologici che potevano fornire i contatti esclusivi e la competenza per alcuni passaggi necessari alla ICO, fra cui la quotazione sugli Exchange e alcuni passaggi attraverso dei canali marketing strategici.

E come mai erano così importanti?

Beh, gli Exchange su cui quotarsi non erano tanti come oggi. In questo periodo la prima quotazione di una ICO avviene solitamente su un Exchange decentralizzato (Bancor, Idex, EtherDelta), poichè hanno una liquidità più bassa, e anche uno storico più breve. Hanno quindi tutto l’interesse ad accogliere nuove Cripto, per aumentare il proprio portafogli di mercati disponibili e di clienti. Accedere ad Exchange più quotati come Bittrex e Binance sono molto più selettivi sull’ammissione di Cripto nei loro mercati, e hanno delle commissioni di ingresso non indifferenti (possono arrivare a qualche centinaia di migliaia di dollari).

Per quanto riguarda i canali marketing, le ICO viaggiano forte sul passaparola e sull’influenza degli Advisor su dei gruppi di investimento. Una ICO, insomma, assomigliava quasi di più a una riunione dei Carbonari piuttosto che a una raccolta fondi per sviluppare progetti imprenditoriali. E perchè? Beh, per lo stesso motivo per cui molti ancora non conoscono il Bitcoin o lo reputano illegale.

Disinformazione + Cattiva informazione = Mercato poco ricettivo

Oggi gli Advisor sono molto specifici e ricoprono compiti magari mancanti all’interno del team proponente della ICO. Un esempio è ancora quello di BABB, una ICO a cui ho preso parte qualche mese fa e che mi sta dando buone soddisfazioni. Confrontandomi con Ani Alexander, Responsabile Marketing di BABB con cui ho avuto il piacere di parlare mercoledì, mi ha fatto notare che gli Advisor possono essere sinonimo della decentralizzazione delle competenze. Nel caso di BABB, alcuni Advisors sono avvocati esperti del settore, che affiancano i lavori del team BABB e ne controllano l’idoneità per le varie operazioni.

Altri ruoli che gli Advisor possono ricoprire sono la pubblicizzazione della ICO, seguire le chat sui social, affiancare nello sviluppo delle operazioni collegate al business sottostante.

E come vengono pagati gli Advisor?

Beh, di solito una parte viene pagata in una Major Cripto (ETH di solito), e un’altra parte viene pagata in token della ICO, per essere incentivati a dare il massimo e aumentare il valore della Cripto. Nei Whitepaper troverai infatti che una percentuale dei token è destinato proprio al Advisory Board.

Da quando sono stato recensito come Crypto-Expert su ICO-Bench, uno dei più importanti siti al mondo di classificazione e recensione di ICO, il network di professionisti nel mondo Cripto si sta allargando e alcune proposte molto interessanti sono già arrivate.

Magari in uno dei prossimi articoli ti svelerò di cosa si tratta.

La partenza è ciò che ferma la maggior parte delle persone

Michele Zillo


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 67
  •  
  •  
  •  
  •  
    67
    Shares