•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sono arrivati piccoli segnali di ripresa dalle borse europee che quest’oggi hanno chiuso tutte, senza eccezione alcuna, con il segno più. Stesso discorso per gli indici di Wall Street, giornata negativa invece per il Petrolio con il WTI che è tornato vicino quota 62 $ al barile.

Il calendario economico in questo mercoledì 7 febbraio ci presentava nel pomeriggio il dato sulle scorte di Petrolio delle aziende americane, i Crude OilInventories che hanno mostrato un aumento inferiore alle previsioni. Era l’unico dato rosso previsto fino a questo momento, stasera attenzione ai tassi d’interesse in Nuova Zelanda.

Partiamo proprio dal Petrolio che ha risentito in maniera negativa del dato di oggi pomeriggio e vede in questo momento sia WTI che Brent in negativo: il primo perde il -1,97% a 62,10 $ al barile, il secondo invece cede il -1,06% a quota 66,14 $ al barile.

Colore rosso anche per il settore dei metalli, soprattutto per l’Argento che cede il -1% a 16,41 $ l’oncia. Più contenuto il ribasso dell’Oro (-0,29% a quota 1.325 $ l’oncia), segno meno pure per Rame (-2,23%), Platino (-0,67%) e Palladio (-2%).

Spostiamoci sui mercati azionari dove come dicevamo le borse europee hanno mostrato dei piccoli segnali di ripresa dopo i ribassi dei giorni scorsi (indice Eurostoxx 50 +1,86% a 3.456 punti). La piazza con la performance migliore è stata Milano (FTSE MIB +2,72% a quota 22.966 punti), a seguire troviamo Londra (FTSE 100 +1,89% a quota 7.276), Parigi (Cac +1,83% a 5.256), Madrid (Ibex +1,75% a 9.982) e Francoforte (Dax +1,65% a 12.596).

Situazione simile in questo momento in America dove tutti i principali indici di Wall Street sono in rialzo: nell’ordine abbiamo Dow Jones (+1,25% a 25.224 punti), S&P 500(+1,05% a quota 2.724) e per finire Nasdaq (+0,64% a 7.161 punti).

Chiudiamo dando uno sguardo anche alle valute con l’Euro che oggi perde terreno sia nei confronti del Dollaro (EurUsd -0,59% a 1,2302) che nei confronti della Sterlina (EurGbp -0,23% a quota 0,8850). Sterlina che a sua volta invece è in calo sia nel cambio con il Dollaro (GbpUsd -0,45% a 1,3886 punti) che nel cambio con lo Yen (GbpJpy -0,60% a 151,86 punti). In leggero ribasso anche Dollaro-Yen (UsdJpy -0,18% a quota 109,35 punti).

Buon Trading a tutti


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •