Ultima seduta di contrattazioni contrastata per le borse europee mentre gli indici USA sono tutti in leggero rialzo. Segno più anche per Petrolio e Sterlina che guadagna terreno nei confronti di Euro e Dollaro.

Oggi pomeriggio il calendario economico ci presentava l’attesissimo dato sull’inflazione negli Stati Uniti che è cresciuta al di sotto delle aspettative (+0,5% su base mensile contro il +0,6% previsto) mentre sono andate oltre le attese le vendite al dettaglio di Settembre. Aumento inaspettato anche nella fiducia dei consumatori nella versione rilasciata dall’Università del Michigan.

Vediamo cosa è successo sui mercati iniziando dalle borse americane: in questo momento tutti i principali indici di Wall Street sono in positivo ed il migliore è il Nasdaq (+0,32% a 6.612 punti), a seguire troviamo anche S&P 500 (+0,23% a quota 2.556) e Dow Jones (+0,18% a quota 22.882).

Situazione un po’ diversa questo pomeriggio per le borse europee (indice Eurostoxx 50 +0,05% a 3.607 punti) che hanno visto Londra (FTSE 100 -0,27% a 7.535 punti), Parigi (Cac -0,10% a 5.355) e Madrid (Ibex -0,15% a quota 10.261) chiudere con il segno meno. Ha chiuso praticamente invariata Milano (FTSE MIB -0,02% a 22.393 punti), unica piazza del vecchio continente ad aver fatto registrare dei rialzi (anche se molto contenuti) quest’oggi è stata Francoforte con il Dax che ha guadagnato il +0,11% poco al di sotto dei 13.000 punti (12.997 per l’esattezza).

Spostiamoci sul mercato Forex dove oggi la Sterlina è in rialzo nei cambi con l’Euro (EurGbp -0,18% a quota 0,8904 punti) e con il Dollaro (GbpUsd +0,27% a 1,3298) mentre è poco al di sotto della parità in quello con lo Yen (GbpJpy -0,06% a 148,77 punti). In rialzo Euro-Dollaro a seguito delle notizie che sono arrivate nel primo pomeriggio dagli USA (EurUsd +0,08% a 1,1841), ribassi invece per Dollaro-Yen che in questo momento cede il -0,34% a 111,90 punti.

Domina il colore verde quest’oggi sul mercato delle materie prime, sia per il Petrolio che per i metalli. Il graggio in questo momento vede sia WTI che Brent in guadagno, il primo in rialzo del +1,46% a 51,33 $ al barile, il secondo invece del +1,39% a 57,05 $ al barile.

È tornato sopra quota 1.300 $ l’oncia l’Oro (+0,45% a 1.302 per l’esattezza), situazione simile per l’Argento che guadagna il +0,46% (a 17,34 $ l’oncia). Seduta positiva anche per Rame (+0,26%), Platino (+0,45%) e Palladio (+1,59%).

Cari amici anche per questa settimana noi abbiamo concluso e vi diamo appuntamento come sempre al weekend.

Buon Trading a tutti

Manuale Pratico Del Trader Sportivo, Betfair, Trading, Matckbook, Scommesse, Betting, Guadagnare Soldi Online, Scommesse Sportive, Calcio, Tennis, Basket,