•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 59
  •  
  •  
  •  
  •  
    59
    Shares

Amazon ha appena annunciato l’intenzione di acquisire Ring, una società che si occupa di sicurezza domestica fondata nel 2012 e che ha sede a Santa Monica, in California. Già nei mesi scorsi il colosso di Jeff Bezos aveva mostrato interessi verso quest’azienda ma qualche giorno fa è arrivata la comunicazione ufficiale di questa nuova mossa che gli permetterà di entrare in maniera decisa in un mercato potenzialmente redditizio.

La politica di Amazon è sempre stata chiara fin dall’inizio: non fermarsi al mondo delle vendite online (di cui è leader indiscusso) ma sperimentare anche in altri settori in modo da acquisire porzioni di mercato sempre più grandi. Qualche giorno fa abbiamo parlato delle ultime mosse dell’azienda con sede a Seattle per far fare il definitivo salto di qualità a Whole Foods (se ti sei perso l’articolo puoi trovarlo a questo link), oggi invece ci ritroviamo a parlare di un investimento in un campo completamente diverso, quello della sicurezza, a dimostrazione di quanto siano numerosi i settori in cui Amazon ha deciso di operare.

L’acquisizione in questione riguarda Ring, un’azienda produttrice di porte “intelligenti” la cui mission è quella di aumentare la sicurezza domestica dei cittadini. Fondata nel 2012, questa società già in passato era stata nel mirino di Amazon che lo scorso anno aveva deciso di investire in essa tramite l’Alexa Fund, un fondo creato per trovare partnership con società il cui compito è quello di sviluppare applicazioni per Echo, uno dei prodotti di punta dell’azienda di Bezos.

La situazione in questi mesi si è evoluta e l’introduzione di Amazon Key (un servizio che permette ai consumatori di ricevere i propri acquisti anche quando non sono a casa, ne abbiamo parlato anche noi di Amica Borsa in questo post) ha portato alla ricerca di sistemi che garantissero la possibilità agli utenti di controllare ciò che avviene all’interno delle loro abitazioni anche in loro assenza.

I dettagli economici dell’operazione non sono stati resi noti ma secondo i soliti bene informati si parla di circa un miliardo di dollari: se la cifra dovesse essere confermata si tratterebbe di una delle acquisizioni più costose della storia di Amazon, cosa che dimostrerebbe quanto l’azienda di Jeff Bezos punti ad un settore (quello della sicurezza) che mette ancora una volta al centro del progetto i consumatori.

Come ha detto il CEO di Ring Jamie Siminoff Amazon è una “potenza nucleare” e c’è da scommetterci che anche da questa partnership nascerà qualcosa di rivoluzionario.

Buon Trading a tutti


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 59
  •  
  •  
  •  
  •  
    59
    Shares