•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 64
  •  
  •  
  •  
  •  
    64
    Shares

Ti ricordi che parlavamo proprio degli utilizzi della Blockchain per strutturare le principali strutture di raccolta dati pubbliche, fra cui l’anagrafe?

Un paio di settimane fa mi ero imbattuto nell’articolo che raccontava la storia africana della nascita di 3 bambini, nati fra il 13 e il 19 luglio, la cui nascita è stata proprio registrata in Blockchain.

Ebbene si. L’iniziativa è stata promossa da AID:TECH, che si è prefissata di certificare le donazioni entranti e soprattutto di verificare che vadano effettivamente a destinazione. Il fondatore (Joseph Thompson) dell’associazione AID:TECH dal 2009 raccoglie fondi mediante donazioni che avvengono prevalentemente grazie alla partecipazione di Joseph alla maratona Marathon des Sables.

Da dove parte il monitoraggio?

Questa applicazione non si è limitata a registrare le nascite dei neonati. Registra quali sono le madri in gravidanza, aggiornando i dati ad ogni visita che esse sostengono, garantendo così il corretto apporto di Vitamine necessarie alla buona riuscita della gravidanza, fino al parto. Quando il bambino nasce, chiaramente la Blockchain viene aggiornata, e le madri vengono inserite nel percorso post-partum.

Aumentare la trasparenza is the way.

Riuscendo a monitorare tutte le donazioni in ingresso, a registrare e controllare tutte le madri che necessitano di assistenza e infine avere anche la possibilità di offrire senza sovrapposizioni il trattamento dopo il parto. Non avremmo risolto uno dei problemi ritenuti prioritari nei continenti in cui le cure e l’ospitalità ospedaliera non sono garantite?

E’ la potenza della Blockchain. E’ la potenza del database distribuito e decentralizzato. Un sistema non manipolabile che rende molte situazioni più trasparenti.

Quali altri usi per la Blockchain?

Ce ne sono davvero svariati. Posso dirti che una mattina mi sentivo ispirato, e ho messo su carta una bozza di progetto per automatizzare il funzionamento di un negozio. Magari è ancora un pò costoso, ma con la tecnologia avanzante, chissà se un domani arriveremo a vedere i fruttivendoli 2.0.

La partenza è ciò che ferma la maggior parte delle persone

Michele Zillo


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 64
  •  
  •  
  •  
  •  
    64
    Shares