•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dal 26 Giugno su OKEx si svolgerà la IEO (Initial Exchange Offering), da quella data per gli utenti verificati sul sito di scambio o su Wirex, sarà possibile scambiare i token WRX.

Il valore di circa $ 1 milione di Token verrà rilasciato a un valore iniziale di $ 0,01 a moneta.

Il 13 Giugno, per gli utenti di Wirex verificati, saranno messi in pre-IEO circa $ 2 milioni di Token, il 2% della fornitura totale di WRX, ma per sei mesi dalla data di acquisto, questi Token non potranno essere liquidati.

Il token WXT, è stato progettato per fornire agli utenti benefici riguardo alle commissioni, che invece si dovrebbero affrontare nei tradizionali canali bancari.

Sino ad oggi infatti, a parte un costo mensile della carta di debito Visa di 1.20€, si aveva un ritorno (Cryptoback ) dello 0,5% in Bitcoin sui pagamenti effettutati.

A partire da Settembre 2019, il Cryptoback verrà addirittura migliorato fino a 1,5 ma in token WXT.

Nella tabella qui sotto si possono vedere meglio tutte le altre commissioni (Fee) che vengono applicate alla Wirex card:

Wirex

I benefici che ne derivano dal token WXT, dipendono essenzialmente dal numero di token detenuto, con sconti fino al 100% sulle Fee:

Wirex

Questi sconti sono applicabili a commissioni di cambio, commissioni bancarie, commissioni di prelievo, di ricarica della carta di debito, commissioni bancomat e bonifici.

Ulteriori vantaggi ai possessori di WRX che si avranno a fine anno, saranno l’accesso a Wiex Premium e alla carta gratuita Premium, offerte commerciali esclusive, accesso alle lounge aereoportuali, assicurazioni di viaggio e alle ultime news della piattaforma.

Va ricordato che da fine 2018, Wirex può essere usato come una banca vera e propria, infatti ci si può far accreditare lo stipendio, in quanto si dispone di un vero e proprio IBAN e quindi fare e ricevere bonifici.

La start-up Britannica, con sede a Londra, mette a disposizione anche una serie di Wallet per criptovalute oltre che all’ Euro, tra cui BTC, ETH , LTC, XRP, XLM e WAWES.

Secondo il CEO di Wirex, Pavel Matveev, le criptovalute sono destinate a sostituire le monete fiat come mezzo di pagamento dominante sul mercato e a giudicare dal servizio che offre Wirex, non mi è nemmeno molto difficile da credere.

Il servizio offerto infatti non è molto differente da una tradizionale banca, con la differenza che i vantaggi per gli utenti sono notevoli.

Se le banche iniziano a tremare, noi iniziamo a sorridere. Certo che se domani tutti spostassimo i soldi dalla propria banca, per trasferirli in servizi come quello di Wirex, non so in quanti riuscirebbero a sorridere, di certo non tutti.

Dove anche i sistemi di pagamento quotidiani si stanno orientando sempre di più al mondo cripto, noi continuiamo a rimanere aggiornati e con gli occhi aperti.

Restare disinformati oggi è una scelta.

Paolo Ambrosini

Amicaborsa has no rights on the Dock Logo which rights belong to the legitimate owner

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •