•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares

 

Mamma mia, speriamo di no. Però, qualche giorno fa, a pochi metri da casa mia qui a Londra, c’era uno spiegamento di forze di polizia non indifferente.

Eh, un po’ di strizza l’ho avuta, perché, tra la numerosa folla intervenuta si vociferava dell’imminente arresto di un trader di borsa accusato di aver fatto saltare il sistema.

Beh, non credo di essere preso per un disonesto, nell’ammettere che questo è il mio sogno da sempre. Arrivare una mattina e poter decidere delle sorti del mercato a mio piacimento.

L’obiettivo di questo arresto, non ero io, ma un malcapitato trader, accusato di aver essere il co-responsabile del crollo che il 6 maggio 2010 affossò il Dow Jones di 600 punti in pochi istanti.

Guarda, 600 punti in pochi istanti non sono pochi. Non sono pochi nemmeno se li fai in una settimana.

Il giochino era semplice, questo a detta degli inquirenti. Singh Sarao, questo è il suo nome, immetteva nel sistema una grandissima quantità di contratti, con la nota tecnica del flash trading, la maggior parte dei quali veniva revocata prima dell’eseguito. Insomma, faceva credere che il mercato avrebbe preso una direzione da li a poco. Lo faceva credere così tanto bene che il mercato ci andava sul serio, permettendogli di chiudere delle operazioni speculative con degli ottimi profitti.

Lo faceva da una anonima casetta alla periferia di Londra, come facciamo noi, anche se non siamo in grado di replicare questa operatività.

Questo giovane trader “truffatore”, è stato rilasciato subito dopo aver pagato una cauzione di cinque milioni di sterline.

So che non ci crederai, ma cose come queste sono all’ordine del giorno.

L’attività delle così dette Mani Fotti, cioè di chi è in grado di manipolare il mercato mettendoti a novanta gradi, è frequente e non fa prigionieri.

Guarda, solo per un esempio, il grafico che ti ho postato qui sotto. Si tratta del grafico del Contratto per Differenza, (CFD), sul CAC 40.

Forex, Trading, Master, Scalper, Trade, Borsa, Borsa Italiana, Paolo Serafini, Max W. Soldini, Stop Loss, Calicetto, Il Manuale Del Trader Idiota, Gain,

Siamo a ieri sera, 27 aprile, intorno alle 10,30. Mercati chiusi, ma in pochissimi secondi il prezzo va a superare il massimo di giornata per catturare tutti gli ordini stop e quelli dei trader che puntavano ad un rialzo, per poi tornare poco meno di dove era partito.

Già, non ci dice nulla di più che il Cac, proprio oggi, sta accusando perdite superiori al 2%.

Hehe, non sarà mica che il buon Singh sta racimolando il denaro della cauzione?

Ho scritto nel titolo: Arrestate Max Soldini!

Non so se agire in questo modo si tratti una Truffa, ma trovatemi un trader che non vorrebbe essere il truffatore del momento, riuscendo a manipolare il mercato in questo modo.

Dai, si tratta di un sogno ad occhi aperti. Accontentiamoci del pane quotidiano che il trading ci fa mettere sotto i denti.

Che il profitto sia con te.
Max W. Soldini

P.S. Con Paolo Serafini, pensavamo di fare un webinar a mercati aperti per fare un punto della situazione sulle tecniche del Manuale del Trader Idiota.

C’è qualcuno che potrebbe essere interessato a partecipare? I posti sono solo 50.

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares