•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 282
  •  
  •  
  •  
  •  
    282
    Shares

Non ricordo un giorno così sulle valute e sul Forex da quando Soros ha speculato sulla sterlina il 16 settembre 1992.

Era un mercoledì, e in alleanza con altri Hedge Founds, in pochissimi giorni riuscì a mettere in ginocchio la banca centrale Inglese e la sterlina. Si dice, e anch’io ne sono convinto, che sia riuscito a speculare guadagnando circa un miliardo di dollari in poche ore.

La settimana che è appena trascorsa è stata caratterizzata da un continuo apprezzamento della sterlina verso il resto delle valute. D’altronde, tutti i segnali erano indirizzati alla permanenza della Gran Bretagna all’interno del sistema Europa.

I sondaggi, i bookmaker, le reazioni delle persone dopo l’omicidio della deputata pro Europa. Tutto dava il netto segnale che non fosse Brexit.

Io stesso, durante la settimana me ne sono fatto una ragione pensando più volte di mantenere le posizioni lunghe che avevamo aperto lo scorso venerdì.

A dire la verità, la posizione doveva essere aperta per effettuare un arbitraggio con delle posizioni contrarie e su altre valute, ma per una serie di vicissitudini che tralascio di raccontare adesso, ciò non si è reso possibile.

La settimana della sterlina contro dollaro e euro, è stata lineare.

Tititi, tititi, tititi, saliva più o meno regolarmente, i sondaggisti continuavano a dichiarare no Brexit, i bookmaker ad abbassare sempre più le quote per chi scommetteva contro la permanenza nella UE. Più che di trading, sembrava di avere in tasca il primo premio della lotteria di Capodanno.

Quello che mi meravigliava di tutta la faccenda, era proprio l’atteggiamento dei bookmaker. Alcuni hanno incassato anche 60 milioni di sterline di scommesse su questo evento. Cazzo, dovevano proprio sapere il fatto loro e conoscere prima di tutti il risultato.

Hmm, meglio arrivare flat e fare come molti trader professionisti consigliavano di fare. Cioè non fare nulla e stare alla finestra a guardare miliardi di sterline cambiare tasca.

Anche per me si tratta di un consiglio da dare a un neofita, specie in momenti come questo, ma il fatto di vedere del denaro cambiare tasca e pensare che la tasca non sia la mia, beh, dai.

La giornata me la passo a guardare un po’ i grafici, un po’ a guardare il buon Discacciati in diretta dalla sala trading della Philip di Londra. Diretta un po’ a scatti, ma si intuisce il broker asserire di notevoli ordini in acquisto sulla sterlina. Altri elementi che invitano a capire che non usciranno dall’Europa.

I risultati del referendum iniziano a defluire verso le 11 Italiane e la tv inglese offre una serie di trasmissioni interessanti, ma opto per porta a porta e scopro che Brunetta e Tremonti sono ancora vivi.

Tremonti pensavo fosse morto o non facesse almeno più in politica, per Brunetta ci sono rimasto male, ero proprio convinto fosse morto qualche tempo fa. Per rassicurarmi telefono a mia moglie che mi fa notare che mi sto sbagliando con Lino Toffolo, il comico veneziano che è morto sul serio.

Lino Toffolo, per intenderci, è quello che cantava la canzone del bassotto poliziotto.

Porta a porta va in onda da quando ero piccolo io. Gli ospiti sono sempre quelli di quando ero piccolo io, gli argomenti pure e le cantonate pure. Per il povero Vespa i giochi sono fatti. Le urne sono pressoché aperte e già sta celebrando la vittoria degli Europeisti.

La sterlina contro il dollaro, va a 1,50. Aveva ragione il sondaggista, il bookmaker, e anche il broker del pomeriggio.

Cazzo, non posso partecipare alla festa. Non posso essere uno di quelli che trasferiscono il denaro nella propria tasca.

Dai, per questa volta guardo e basta. Ascolto Toffolo a Porta a Porta e aspetto che canti Jonny il Bassotto. Ah, vero, è Brunetta.

Oh, il primo sondaggio dopo un certo orario, non da proprio la sicurezza della vittoria a chi doveva.

Qui mi sorge una domanda spontanea: “Max, sei uno speculatore o uno speculattone?”

Telefono a mia moglie per sapere cosa ne pensa sulla faccenda dello speculattone. Mi dice che culattone non crede, almeno non sembra, ma che speculatore sono sempre stato da prima di conoscerla.

Poi, speculattone è uno che fa trading e la prende sempre nel culo.

Ok, entro in posizione anch’io. I segnali sono preparati. Il broker sa, il bookmaker, sa, anch’io so e i miei figli sapranno.

Questo è il risultato di entro e esco, gratto e scappo di una notte di terrore.

Brexit Max

A questo devi aggiungere una operazioncina di cambio sterlina euro senza leva che ho aperto qualche giorno fa.

Questo fatto della vittoria schiacciante non mi andava proprio giù. Sono poco meno o poco più di 12 mila euro in totale.

Questa mattina le borse hanno aperto a scatafascio, Unicredit non riesce nemmeno ad aprire, anzi, è tutto il listino italiano che non riesce ad aprire.

Mamma mia, quanti speculattoni ci saranno in giro quest’oggi?

Che il profitto sia con te!

Max W. Soldini

manuale-del-trader-idiota-300x300

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 282
  •  
  •  
  •  
  •  
    282
    Shares