•  
  •  
  •  
  • 4
  •  
  • 86
  •  
  •  
  •  
  •  
    90
    Shares

Per chi non avesse seguito da vicino questa storia e si stesse chiedendo come guadagnare con la Roulette, faccio un breve riassunto delle puntate precedenti e poi spiegherò come fare, in base a quanto ho capito io.

poco prima di metà dicembre, mi trovavo in Asia, in un posto che identificheremo come Vainfighistan, perché conduco da li una attività nel settore minerario, anche se nella miniera estraggo delle crypto monete.

C’è un fuso orario differente con il regno Unito di 6 ore e nel Vainfighistan, l’ora legale non c’è e se ci fosse, sarebbe una delle poche cose legali che ho visto in quel paese.

Il problema del fuso, per me, è quasi una cosa insormantabile. Vivo in UK da oltre sei anni, ma faccio tutto con l’ora italiana e la stessa cosa se mi trovo in altri paesi. Sono stato in America, ma facevo tutto con l’ora italiana, uguale nel Vainfighistan. Ecco che, all’ora di dormire li, io ero sveglio e gli orari mi sballavano tutto e in diverse fasce orarie, nonsapevo cosa fare. Una noia totale.

Si, potevo guardarmi netflix, ma li danno film solo in vainfighistano, con i sottotitoli in vainfighistano. Inutile anche provarci.

Girando un po’ in rete, è comparsi un video con due signori anziani che parlavano di come guadagnare con la roulette aprendo un conto verso il loro book. Erano i signori Bet e Fair che, con l’occasione, offrivano un bonus di 5 sterline a chi avesse aperto il conto immediatamente.

Non avevo un cazzo da fare, le regole delle roulette me le ricordavo vagamente, perchè non ero mai entrato in un casinò, ma avevo avuto delle esperienze negli ultimi dell’anno quando ero ragazzino, perchè si giocava un anno a tombola e uno a roulette in famiglia.

La cosa che ricordavo molto bene, è che il vincitore in assoluto, era il prete, Don Onto. L’unico esterno alla famiglia a passare quelle serate a casa nostra.

Non ho mai avuto una grande simpatia per i giochi d’azzardo e tantomeno per la matematica, però, il fatto di queste cinque sterline gratis per giocare, mi indusse a pigiare sul pulsante accetta.

Ho iniziato a giocare nel più classico dei modi, quello che i giocatori dell’ultima ora quale sono io, utilizzano per la maggiore: la martingala. La martingala, consiste nel raddoppiare ogni volta che si perde. Parti con vrenti centesimi, poi quaranta, ottanta, una sterlina e sessanta e così via.

Questo è il metodo più veloce per perdere tutto e me ne resi conto nelle tre volte in cui arrivai a puntare tutto il mio capitale per ripigliare i venti centesimi iniziali.

Devo ammettere che, nei primi tre o quattro giorni, ho avuto un culo incredibile, perché sono riuscito a rimanere in gioco, ma ribadisco solo per sfacciata fortuna.
Sono uno che non se la mette via facilmente, molti lo sanno già, altre persone lo sapranno nel corso della propria esistenza e se non faranno in tempo loro, lo sapranno i loro figli e fatta questa premessa, ho iniziato a ragionare su quello che stessi facendo.
Nei primi giorni, sono passato da 5 sterline a 10, poi a 50, 100 e la mia domanda ricorrente era: “quando è che mi faranno saltare?”

Nel frattempo mi inventavo sempre nuove soluzioni e avevo abbandonato la martingala sul rosso e sul nero prendendo la consapevolezza che fosse una fregatura.

Il primo guaio per chi fa trading sulla roulette, è essere convinto di una cosa e di dover guardare una cosa. Insomma, se sono li perché intendo giocare il rosso o il nero, guardo solo questo caso e mi incancrenisco quando vado sotto e se continuo ad andare sotto, diventa difficile stare in gioco.
Se, invece, inizi a contare su tutto il tappeto, le cose cambiano.
Guarda questi esempi di sequenza, solo per fare un esempio, mica per altro.

Uso sempre una martingala, ma non sul rosso e il nero, perlomeno non sempre e la mia probabilità di vincita diventa molto maggiore con molte meno puntate e con un rischio calcolato.

Entriamo nello specifico dei tiri.

Vedi, qui rischio 36 sterline per prenderne 96. Ovviamente non saranno netti perché ci dovrò togliere le 36 sterline giocate e quelle perse nei tre tiri precedenti che sono altre 16,50.

Come avrai notato, ho giocato una combinazione di Corner, street e split. (Guadagnando tre spritz 😆 ).

Non preoccuparti di questi termini e nemmeno se c’è qualcosa che non capisci. Tra non molto tempo faremo un webinar su questo argomento e ti spiegherò tutto per bene.

 

La sequenza sotto, invece, l’ho presa al primo colpo.

Anche quella dopo.

No, non sono il mago della roulette. Ho semplicemente utilizzato l’ausilio di un allert da me ideato sulla sorta di quello che utilizzo nel trading sportivo e messo giù un sistema di combinazioni che ci azzecca spesso e volentieri.

La cosa principale, è saper tenere a bada il rischio, ma di questo parlerò nel webinar che faremo entro la metà del mese di febbraio, solo per 100 persone.

Che il Profitto sia con te!
Max W. Soldini

Massimo Pava


  •  
  •  
  •  
  • 4
  •  
  • 86
  •  
  •  
  •  
  •  
    90
    Shares