•  
  •  
  •  
  • 5
  •  
  • 165
  •  
  •  
  •  
  •  
    170
    Shares

Forse dovrei tenere per me queste cose, ma è talmente grande il desiderio di sbancare i bookmaker che ho deciso di continuare a condividere, anche per il semplice motivo di trovare del confronto e cercare di, migliorare un metodo per guadagnare con la roulette online.

Come dicevo nel titolo, per guadagnare con la roulette online, non servono trucchi, ma metodo.
Intanto, quando parlo della mia esperienza, mi riferisco a bookmaker che permettono di tradare la roulette online, cioè in live e con l’ausilio di un dealer che fa girare la ruota.

Io sto facendo test con diversi operatori del mercato, sia sul punto com, sia sul punto it, e anche se parlerò nel particolare di Betfair, molti accorgimenti sono uguali, o molto simili.

Allora, la prima cosa importante, è la scelta di un operatore che sia autorizzato, sembra un consiglio banale, ma vedrai che è molto utile a non perdere soldi, perché, se un operatore è autorizzato, nel mio caso, dato che vivo in UK, da MGA, so che lavoro secondo determinate regole e controlli.

Non cadere nella trappola del gioco virtuale, e la prima cosa veramente importante. Molti operatori del mercato, propongono, infatti, la roulette governata da un algoritmo e secondo le probabilità di vincita determinate per legge, non si hanno possibilità di formare un reddito.

Mi spiace dovermi soffermare su queste cose che dovrebbero essere lampanti, ma so che non è risaputo per tutti e preferisco ribadire.

Allora, ammesso che stiamo per iniziare la nostra operatività con un bookmaker online che utilizza un dealer per far girare la pallina sulla ruota. Qui dobbiamo sapere che, prima di concentrarci sulla tecnica da utilizzare, che ne so, sul rosso, o il nero, sulle dozzine, o alro che non mi viene in mente, è meglio sapere per bene le trappole, ma anche le abitudini che il bookmaker stesso mette in atto per fregarci i soldi dalle tasche.

Ho scritto fregarci i soldi dalle tasche, perché, per quanto reputi regolare l’andamento del gioco e lo posso dire perché ho intascato anche somme di tutto rispetto, l’unico interesse del bookmaker, è proprio quello di spostare i soldi dalle nostre tasche alle sue. Inutile dire che, per fare questo, deve solo avere pazienza. Prima, o poi, ci cascheremo.

Bene, quali sono le prime cose da seguire prima di impostare una tecnica?

Diamo per scontato una cosa, se utilizziamo la tecnica della martingala sul rosso e il nero, o peggio ancora sul pari e dispari, il bookmaker ha predisposto un limite di giocata che varia dalle 150 ai 200 euro o sterline. Dipende dalla valuta del tuo conto.

In se, la tecnica di raddoppiare ogni volta che si perde, sarebbe anche valida, ma se ci sono delle limitazioni di giocata, si utilizzeranno un certo numero di raddoppi e si finirà il capitale in fretta.
Nel caso di Betfair, si parte da 10 centesimi a puntata, ma non appena l’operatore si rende conto che si sta monetizzando, passa direttamente ad una giocata minima di 50 centesimi.

Capisci come funziona?

C’è un algoritmo che controlla le giocate di tutti e se capisci che stai utilizzando la martingale, ti raddoppia, triplica la giocata minima. In questo modo, come dice Briatore: “Sei fuori!”

Come possiamo ovviare a questa cosa?

Non c’è modo. Dobbiamo essere consapevoli che si tratta di una tecnica perdente e non voglio nemmeno dire sul lungo periodo. A meno che non si abbia un concetto di lungo periodo di qualche giorno soltanto.

Allora, ti starai chiedendo, come è possibile che io stia vincendo con regolarità?

Te lo dico subito. Per prima cosa sono molto paziente e non mi precipito su un trade solo perché mi trovo di fronte al pc. Faccio come il bookmaker con me, aspetto. Prima o poi, mi darà la possibilità di fargli fuori dei soldi. Altra cosa importante, è quello che ti scrivo qui sotto:

Mi sono costruito un allert e conto, conto, conto.

Oltre a questo, ho iniziato a profilare anche i dealer del bookmaker. Guarda la foto sotto.

Questo ragazzo si chiama Edward, come tutti i suoi colleghi, fa turni di 30 minuti. Ha la particolarità di fare colpi sempre simili, ha quindi molte ripetizioni come ti faccio vedere nella foto successiva.

Vedi? Ti segno con le frecce le ripetizioni. Otto, otto, otto, ma anche venti, venti.

Non voglio mettertela semplice, perché ci sono diverse cose che ancora non sai e delle quali parleremo più avanti, però guardati la foto successiva.

Guarda bene la ruota, non so nemmeno se si possa chiamare così. Cosa voglio farti notare?

Già i numeri non sono conseguenti come sul tappeto, uno, due, tre, quattro e così via, ma si alternano.
Capito che è uscito anche il trenta?

Il trenta è vicino a che numero?

Sì, vicino al numero otto.

Ne devi capire che ogni dealer, anzi, non è per tutti ed è più corretto che si dica, diversi dealer, hanno un modo unico di lanciare e io ragiono a zone di numeri. (Mannaggia, pensa bene a cosa ti sto regalando).

Guarda la foto sopra. La storia si ripete.

Ok, non è che domani mattina ti devi mettere li e bruciare il conto perché pensi di aver capito. Aspetta magari qualche altro post, oppure una diretta che potrei anche decidere di fare se arriveremo a cento commenti in questo articolo.

Ci sono tante cose che non ti ho ancora detto, ma che sono necessarie per creare una rendita con la roulette online.

Intanto, a scanso di equivoci, ti faccio vedere il mio estratto conto. Rispetto all’ultimo, ho aumentato la media di ogni singola giocata. Nei prossimi articoli ti spiegherò perché. Sempre se ti interesserà saperlo.

Ah, se vuoi fare una rapida verifica sull’estratto conto ultimo pubblicato, vai a questo post e guarda la differenza.

Già, ho quasi raddoppiato il capitale in una settimana.

Commenta qui sotto se sei interessato, o se vuoi farmi qualche domanda sull’argomento.
Che il profitto sia con te!
Max W. Soldini.


  •  
  •  
  •  
  • 5
  •  
  • 165
  •  
  •  
  •  
  •  
    170
    Shares