•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 57
  •  
  •  
  •  
  •  
    57
    Shares

Chi è il Trader?

Salve e benvenuti.

Nei vari articoli precedenti, abbiamo parlato del trading in generale, della psicologia, della gestione del capitale, di come operare, del capitale necessario per poter operare, ma, in sostanza, non abbiamo parlato del componente più importante, colui che opera materialmente nel mercato:

Il Trader.

Il Trader, se andiamo a tradurre la parola, significa “commerciante” ed effettivamente lo è.

Infatti, commercia: valute, azioni, indici, materie prime, ecc. Ecc.

Questa è la figura in sostanza, ma non possiamo fermarci qua.

Cominciamo col dire, che Trader, non si diventa dalla sera alla mattina, ma bisogna seguire un percorso di studio ad hoc, perché ovviamente, come tutti i mestieri va imparato nel miglior modo possibile, e l’unico modo, e starci sopra a studiare.

Questo non significa che bisogna solo imparare a leggere un grafico, o aprire e chiudere un’operazione, ma bisogna lavorare incessantemente sulla propria persona, poiché questa è la prima cosa da fare.

Bisogna prima di tutto conoscere sé stessi e lavorare sulla propria testa, perché, non smetterò mai di dirlo, la componente emozionale e psicologica è la più importante per chi ambisce a diventare un Trader di successo.

Il Trader poi, deve saper maneggiare per bene il denaro, ma non nel senso del denaro fisico, ma della gestione, deve saper controllare il rischio, calcolare la giusta size quando entra in un trade,  in base al capitale che c’è sul conto.

Deve rendersi conto che non deve superare una certa soglia percentuale per quanto riguarda il rischio, insomma deve saper gestire il proprio il trading in modo imprenditoriale, infatti, dicevamo prima, che tradotto, il termine “Trader” significa commerciante, ma in sostanza, prima di tutto  deve essere un imprenditore, deve avere una mentalità imprenditoriale.

Domanda:

Cosa fa un imprenditore prima di tutto?

Te lo dico io.

Prima di entrare in un affare, calcola il rischio, si pone questa domanda:

Quanto mi costa tutto ciò?

Pensa prima ai costi e solo dopo agli eventuali profitti.

Quindi ribadiamo che il Trader deve essere prima di tutto un imprenditore, il capitale è l’azienda e va trattato come tale.

Fare il Trader è per lo più un lavoro solitario, poiché si è sempre da soli, di solito, davanti al monitor, quando si va ad analizzare il mercato, questa può essere sia una cosa positiva sia una cosa negativa.

Può essere positiva per quanto riguarda, magari il fattore concentrazione su ciò che si deve fare,  ma nello stesso tempo, a lungo andare, stare lì da soli davanti a un monitor, non è poi così bello,  a volte, staccare un pochino e fare due chiacchiere con una persona vicino, può darti anche una sorta di ricarica.

Come dicevo prima come tutti i mestieri,ci sono i pro e i contro, e il contro del trailer è proprio quello di lavorare per lo più in solitudine, quindi buona cosa, sarebbe ogni tanto staccare, e andare a fare due passi all’aria aperta, scambiare magari due parole con un amico, e ritornare carichi alla postazione.

Abbiamo fatto in sostanza un excursus di chi è  il Trader e di cosa si occupa.

Vuoi diventarlo? Prendi in considerazione cio’ che hai letto!

Un saluto.

Sergio Candiloro.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 57
  •  
  •  
  •  
  •  
    57
    Shares