•  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  • 56
  •  
  •  
  •  
  •  
    57
    Shares

Entriamo nel vivo delle iniziative di Amica Borsa per segnalare il Club del Trader Sportivo, un gruppo chiuso e limitato ad un numero ristretto di persone.
So che dire ristretto, limitato, chiuso e altri termini del genere, potrebbe essere presa come una iniziativa di marketing per sollecitare le persone ad entrare il prima possibile secondo il sacro principio di scarsità, ma questa volta parliamo di una cosa completamente differente ed è meglio chiarire che stiamo cercando in ogni modo di sacrificare la quantità a beneficio della qualità.

Mi spiego meglio, perché in giro di guru ce ne sono tanti e non vogliamo essere confusi e sappiate che non ci sentirete mai parlare male di altri in queste pagine, anzi, se c’è chi merita lo diciamo, come è successo in questo post su Gianluca Landi.
Intanto, dico il vero scopo del gruppo che avrà, più avanti, anche dei dei contenuti a pagamento, ma che basa l’attività principale sul trading sportivo, ricercando quindi dei trader sportivi che decidano di mettersi in gioco, anche aprendo ad altri le loro tecniche, cercando di direzionare il mercato.

Bella Pa! Cosa vuol dire direzionare il mercato del Trading Sportivo?

Rispondo subito, perché con l’avvento del punta e banca di Betfair, molte cose sono cambiate in questo mondo e nasce il trading che non è più scommettere.

Anzi, nasce la borsa delle scommesse, dove si può entrare in un evento dicendo che si avvererà, ma anche bancarlo, incassando scommesse di altri e dicendo che non si avvererà. Ovvio, con rischi completamente diversi, ma che si possono aggiustare con una precisa strategia di salvezza del portafoglio, tenendo ben presente che, in questo settore, come in tanti altri, nessuno regala nulla e i rischi di perdite sono tanti.

Questa, è una delle prima cose di cui parleremo nel webinar di domani, sabato 24 novembre, ma sarà una delle cose di cui non ci stancheremo mai di parlare perché è il segreto del successo in questo lavoro, anzi, il segreto della ricchezza di questo mestiere.

Quindi, direzionare il mercato, potrebbe anche essere individuare delle quote di valore ed entrare prima di tanti altri, dando il triste annuncio dopo che siamo dentro e godere dello scendere, o salire delle stesse a nostro beneficio. Direzionare il mercato, potrebbe essere anche costruire degli arbitraggi sulle quote, ma di questo ne parleremo più avanti, dopo che mi sarò confrontato per bene con chi so io.

Sicuramente affronteremo e formeremo qualcuno sul trading sportivo bidirezionale, anche se dico subito che non è una disciplina per tutti, specie se affrontiamo dei mercati come l’ippica dove si resta dentro anche solo pochi secondi con rischi altissimi, se non si sa bene cosa fare e con rischi ancora più alti, se si sa cosa fare, ma non si riesce a prendere una decisione in tempi rapidissimi. Non dico per per smontare le persone, ma è bene non illudersi che sia tutto semplice, tutto facile, tutto scontato.

Parleremo e formeremo sul trading sportivo direzionale, quello più avvezzo alla grande parte dei seguaci della pagina.

Qui si lavora molto, proprio molto ed è per questo che vogliamo essere in diversi. Tanta analisi, tante ore a guardare partite, di calcio e tennis, gli sport principalmente seguiti dal gruppo.

C’è solo una cosa che non ho detto: Non ci saranno membri per sempre di questo club, ma si rimarrà per una classifica e ci saranno delle vere e proprie retrocessioni. E si, non ti impegni, sei fuori, non hai spirito di squadra, sei fuori. Approfitti solo del lavoro di altri, sei fuori.

Ok, man, accetti la scommessa?

Iscriviti al Club del Trader Sportivo da questo link, se sarai veloce, forse, riuscirai anche a partecipare al webinar di domani, seguiremo in diretta la partita della Roma, altrimenti entrerai al prossimo.

Che il profitto sia con te!

Max W. Soldini

 


  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  • 56
  •  
  •  
  •  
  •  
    57
    Shares