•  
  •  
  •  
  • 2
  •  
  • 90
  •  
  •  
  •  
  •  
    92
    Shares

Prima di tutto: hai visto che pump che ha fatto Ethereum nei confronti di Bitcoin nelle ultime 3 settimane?

Sembra un pò che i due movimenti principali rialzisti di Ethereum siano stati in seguito a due grosse notizie: la prima dell’ufficialità del Fork, che avverrà al blocco 7.080.000 e presumibilmente cadrà fra il 15 e il 20 di gennaio. La seconda grande notizia è il supporto di Binance al Fork, ovvero per aderire al Fork con i propri Ethereum basta tenerli in wallet come Eidoo e Ledger Nano, oppure su Okex e appunto Binance.

Qual è il significato per un Exchange di supportare un Fork?

Dare credibilità. Un Exchange me lo immagino con due figure mentali: un’azienda con dei dipendenti, e un pentolone di Criptomonete provenienti da molti utenti.  Ovviamente, più il pentolone dell’Exchange è grande, più rilevanza e credibilità trasmette al Fork stesso.

Sicuramente se lo ZilloDEX avesse confermato il suo supporto al Fork, non avrebbe mosso molto le sorti del mercato di Ethereum. Per il momento. Un Exchange come Binance invece, con il maggior volume di movimentazione giornaliera, ha decisamente sortito un effetto rialzista.

Ma cosa succederà in questo Fork?

Prima di tutto la Blockchain di Ethereum avrà degli aggiornamenti, ma non ci saranno sdoppiamenti di catene.
Le prime date utili sono 11 e 12 di gennaio, in cui verranno rilasciati i token di ETCV (Ethereum Classic Vision) in rapporto 3:1 per ogni Ethereum (o frazione di Ethereum) posseduti, ovvero 3 ETCV per ogni ETH posseduto. Il 12 gennaio ci sarà la distribuzione di un altro token, chiamato ETN (Ethereum Nowa), che verrà distribuito in rapporto 1 ETN per ogni ETH posseduto.

Attento: nè ETCV nè ETN hanno a che fare con il fork. A mio avviso sembrano più degli Airdrop poichè non porteranno la creazione di nuove Blockchain. Dalla Fondazione Ethereum ad ogni modo non è ancora stata confermata la voce della distribuzione di questi due token, pertanto lo scopriremo solo nei prossimi giorni cosa realmente succederà.

Il Fork vero e proprio avverrà fra il 15 e 20 di gennaio, al blocco 7.080.000 della Blockchain di Ethereum. Questo sarà il vero e proprio Hard Fork, ovvero che includerà il cambiamento della catena di Ethereum, ma come detto prima non si prevede la creazione di altre monete durante il Fork in quanto la Community dei miner sembra molto compatta.

Questo Fork, che integrerà il famigerato aggiornamento Costantinopoli, sarà un primo passo verso la PoS, riducendo i premi per i miner da 3 a 2 ETH per blocco.

L’hashrate di Ethereum è in calo da un pò di tempo, in particolare da quando il mercato delle Cripto si è sgonfiato. La riduzione del premio di estrazione del blocco potrebbe portare ad una riduzione ulteriore del hashrate, con un conseguente momentaneo aumento della profittabilità del mining stesso.

Cosa è successo e cosa succederà al prezzo di Ethereum?

Quello che è successo lo abbiamo visto, ed ETH ha acquisito quasi il 50% di valore rispetto a Bitcoin e il 80% contro il dollaro americano. Ovviamente è stata una corsa all’oro: tutti a comprare Ethereum per accaparrarsi i token del presunto “fork” del 11 e 12 gennaio. E’ stata una corsa dopata, non naturale propria di una vera corsa ai token. Il valore si è assestato attorno ai 37.000 Satoshi oggi, ma non escludo che passato il 12 gennaio possa calare molto.

Sul medio periodo invece, immagino che Ethereum possa aumentare di valore, complice la maggiore scarsità derivante dalla minor produzione di Ethereum tramite la classica PoW per avere un altro aumento rilevante quando si annuncerà la possibilità di fare staking con Ethereum.

Questo sarà un fork molto atteso, corredato dal rilascio (possibile) di un paio di token nuovi ma che permette ad Ethereum di fare un grande passaggio verso la scalabilità raggiungibile grazie alla Proof of Stake.

E te? Come hai intenzione di affrontare questo fork?

Il mio approccio, lo puoi trovare nel Club.

La partenza è ciò che ferma la maggior parte delle persone

Michele Zillo


  •  
  •  
  •  
  • 2
  •  
  • 90
  •  
  •  
  •  
  •  
    92
    Shares