•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ci sono molte disquisizioni su cosa sia una scommessa e cosa sia effettivamente Trading Sportivo, ma una cosa è chiara, il trading pre match, è l’essenza del trading a rischio molto limitato verso un risultato molto redditizio.

Come funziona e in quali sports può essere praticata questa particolare tecnica di trading sportivo?
Io credo che lo sport principe di questa modalità di trading siano le corse ippiche, senza togliere nulla a differenti discipline, perché il trading pre match può essere effettuato su qualsiasi altro mercato, purché sia liquido.
Infatti, non è sul concetto di quale sport sul quale dobbiamo fare fare trading che ci dovremo basare, ma se quello sport è sufficientemente liquido per permetterci di poterci lavorare sopra.

Come si può iniziare a fare trading pre match su un evento sportivo?

Allora, abbiamo detto che ci sono delle condizioni fondamentali e ribadiamo che la liquidità è una condizione imprescindibile. Servono, infatti, delle grosse quantità di denaro per fare trading pre match perché tutto, (o quasi), si basa sul chiudere diversi trade con il profitto di un tick, forse due, ma come dicevo, con una quantità tale di denaro che ci permetta di monetizzare questa differenza tra puntata e bancata.

Le quantità di denaro, si diversificano in base al tipo di sport che andremo a tradare e anche sul valore di un tick di una determinata quota.
Per esempio, facendo pre match sull’ippica inglese, quella più liquida in assoluto, si potrà ricavare una buona ricompensa anche solo con dei trade da 200 sterline, però molto dipende dai Crossover points, la vera magia dei numeri quando si affronta questo tema.
A tale proposito, ti invito a leggere questo interessante articolo sul tema.

Nel calcio, invece, bisognerà utilizzare delle somme molto più consistenti e le modalità di trading pre match saranno molto meno volatili rispetto a una corsa di cavalli, a una partita di tennis, o a sport come le freccette.
Ora, questo bisogna dirlo, quando parliamo di trading pre match, bisogna sottolineare che le posizioni vanno costruite nel tempo. Solo per dire, nel calcio, una posizione può essere costruita anche da diversi giorni prima dell’inizio del match, mentre in sports più volatili, questo non dico non sia possibile, ma molto più incerto.

Quali sono le basi per iniziare a chiudere dei trade pre match?

Dico la mia, ma se qualcuno la pensa diversamente e può arricchire il dibattito, accetto le opinioni di tutti.
Prima cosa, non è consigliabile utilizzare la piattaforma base di Betfair. Questo vale molto per i cavalli e il tennis, forse meno per il calcio se una posizione la si deve costruire un po’ per volta.
Il motivo è semplice: la piattaforma base di Betfair non riporta sempre fedelmente lo scambio delle quote e da una profondità massima di sei livelli.
Faccio un esempio sul match Lazio Brescia, confrontando il ladder della piattaforma base con un ladder di una piattaforma professionale.

Come possiamo vedere nella foto sopra, abbiamo la visione solo di sei livelli per ogni opzione presente. Sulla vittoria della Lazio, abbiamo l’informazione di quanta possibile liquidità ci sia al momento della foto dal livello di 1,14 fino a quello di 1,19.

 

Nella foto sotto, metto il ladder della piattaforma professionale che utilizzo.

 

La prima cosa da notare, è che con l’ausilio della piattaforma professionale, hai la totale profondità del mercato e sai dove effettivamente sono i soldi.
Sapere dove sono i soldi, ti permette di capire, almeno me lo auspico, come si muoveranno i professionisti nello scorrere di questo trade.
Sappi che il trading pre match, parlando di calcio, si svolge nei giorni prima dell’inizio dell’incontro e si chiude in prossimità dell’ultima mezzora, perché, passato tale termine, si corrono dei rischi immensi se non si è dei veri professionisti, o perlomeno esperti.
Altra cosa che devi sapere, è che nel trading pre match, molte immissioni di quote a livelli diversi di quello reale di scambio, molte volte, sono solo finzione e servono a spostare il valore della quota verso una certa direzione.
Ti faccio vedere un grafico, sempre di questa partita, in modo che tu possa capire qualcosa in più.

La quota, almeno inizialmente, è oscillata tra 1,2 e 1,22, scendendo in area 1,17, 1,15.
Con la freccia ti indico un aumento consistente dei volumi. Consistente e improvviso. Parliamo di quasi 50 mila sterline.

Nel riquadro 1, ti faccio vedere lo scostamento della quota dopo questa immissione di liquidità.

La prima cosa che si capisce è che la pressione è sul segno banca, perché la quota è al minimo e risale.
Altro elemento che devi considerare, lo trovi nel rettangolo numero 2. Di questi 50 mila, ne sono stati chiusi circa 30 mila, a meno di 1000 per volta.
Ora, se torni al book, quello professionale, ti accorgi che la maggior parte del denaro è dalla parte del segno banca Lazio, mentre troverai una proporzione molto, molto, molto, ridotta dall’altra parte del segno e quasi nulla sul mercato del pareggio o della vittoria del Brescia.
Ovviamente nessuno può sapere come finirà la partita, anche se un po’ di presentimento c’è, ma una cosa è sicura: chi è entrato nell’onda del banca Lazio, sta spingendo da sotto perché la sua posizione si chiuda in tempi rapidi e con un profitto meraviglioso se sai farti una proporzione.
L’importante è che inizi a ragionare come ragiona un professionista di questa disciplina e non pensare sia così facile come ho cercato di farti credere.
Qui, non regala niente nessuno.
Ricordalo sempre.
Marco Pava sport trader


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •