•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 18
  •  
  •  
  •  
  •  
    18
    Shares

Oggi ne approfittiamo per parlare un po’ di come gestire il trade dopo l’entrata sul calicetto di Paolo Serafini. Nel webinar ultimo, abbiamo trasmesso in diretta a mercati aperti per dieci ore, abbiamo cercato di rendere chiara l’idea di come e dove entrare in un trade, in modo di rendere, se non più profittevoli le nostre entrate, almeno molto meno rischiose.

Il successo nel trade, questa è la mia idea, dipende molto dalla gestione dell’operazione e non molto da dove si entra.

Lo so, sembra un paradosso, ma io ne sono convinto e questa convinzione deriva dalla statistica che mi sono costruito, sulle mie operazioni, in tutti questi anni di professione.

Oggi, nel pomeriggio, per via che è il giorno del Presidente, i mercati americani saranno chiusi. In queste occasioni la volatilità è alta e i movimenti apparentemente senza un senso preciso.

Questo non toglie che si possano chiudere dei buoni trade nei sottostanti dei mercati aperti regolarmente ed è il caso dell’operazione che sto per pubblicare qui sotto su euro dollaro, eseguita nel mercato non regolamentato.

calicetto-di-serafini-nel-trading-online-520x269

 

L’entrata è molto semplice, ed è coadiuvata dalla prossimità del minimo giornaliero fino a quel momento nelle vicinanze di una fascia di prezzo. Per saperne di più, vai nel mio canale youtube, iscriviti per avere gli aggiornamenti e guardati questo webinar.

La riga verde che vedi nel grafico a 5 minuti, rappresenta la mia entrata. Il trade è stato eseguito con un lotto, potrà sembrare tanto o poco per alcuni conti, ma l’importante e poter frazionare la posizione per garantirci un profitto.

salvaguardare-il-profitto-forex-183x280

 

La prima prerogativa del mio trading, e anche una delle prime cose che ho imparato in sala trading lavorando con Paolo Serafini, è di salvare subito una parte del profitto, cercando di non avere più alcun rischio quando sono al mercato.

Esattamente quello che sto andando a fare, per gestire il trade, e che ti mostro nell’immagine qui sopra.

Chiudo metà della mia posizione, con un piccolo, ma significativo profitto e sposto il mio stop in prossimità dell’entrata.

Adesso, in questo trade, non rischio più nulla!

Ho portato la posizione da 100 a 50K, ho incassato una piccola somma, ho alzato il mio stop loss, trasformandolo in stop profit.

Il primo vero target, è arrivare in corrispondenza della Banda di Bollinger. Ovviamente, per una serie di parametri di cui parleremo in un altro post e per via di quanto mi indicano dei time frame maggiori.

non-rischio-più-nulla-max-soldini-forex-185x280

 

Ecco come si presenta la situazione dopo il mio ragionamento: Mi sono garantito un profitto, se il prezzo torna indietro, mi garantisco di non perdere nulla. Lo vedi da dove posiziono lo stop loss, che diventa uno stop profit. Questo, è un ottimo modo di gestire il trade dopo l’entrata.

Se l’operazione è buona, il prezzo salirà, permettendomi di chiudere ancora una piccola parte e incrementare il profitto, se l’operazione era un fuoco di paglia, beh, torna indietro e qualcosa ho messo in tasca comunque.

Vedi, per quanto un bravo trader sia un ottimo osservatore, non può sapere prima cosa gli potrà riservare il mercato.

Il prezzo, al momento in cui scrivo, sta salendo e tra poco chiuderò una seconda parte di questa operazione.

Ovviamente, questo modo di gestire il trade, non funziona mica solo con il calicetto di Paolo Serafini.

Che il profitto sia con te.

Max W. Soldini


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 18
  •  
  •  
  •  
  •  
    18
    Shares