•  
  •  
  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

CryptoUnify è una piattaforma che riunisce la parte di trading, ti permette di coordinare i tuoi Wallet, seguire le News selezionate e avere un calendario di eventi. Una buona iniziativa.

Un paio di settimane fa ho ricevuto un messaggio da Iacopo Piersantelli, che mi chiedeva informazioni se io fossi un trader e che piattaforme usassi. Se non lo conoscessi da TGCrypto e se non lo avessi anche conosciuto personalmente al Binance Meetup di Bologna del 16 febbraio 2019, avrei pensato ad uno stalker.

Fissiamo una call skype in cui mi parla di CryptoUnify, mi spiega il processo di incubazione nell’incubatore spagnolo Lanzadera da maggio 2019, ma il progetto nasce nel febbraio 2018 quando Iacopo e il suo socio Daniele dovevamo però limitarsi ad inseguire questo progetto nel tempo libero.

CryptoUnify si prefigge appunto di riunire vari servizi sotto un’unica piattaforma per poter seguire in tempo reale le news, i grafici e soprattutto integrare il trading fra le varie piattaforme supportate da CryptoUnify.

Partiamo dalla parte Trading di CryptoUnify

Nei due riquadri blu vediamo come al solito il book degli ordini pendenti e gli ordini eseguiti in ordine cronologico.
Nel riquadro giallo notate un formato un pò familiare del mercato? Ebbene sì, viene utilizzata proprio l’interfaccia di Tradingview per la selezione del mercato, del TimeFrame e di tutti i parametri della candela in fase di puntamento.

La vera innovazione però sta nella freccia rossa! La vedi in alto a destra? CryptoUnify è una delle prime piattaforme che consente di fare trading in modalità DEMO. Un’ottima occasione anche per neofiti di affacciarsi al trading su Criptomonete senza rischiare di farsi male (nonostante il DEMO, a mio parere, possa rischiare di fare ancora più danni che non perdere qualche dollaro per imparare nel mercato reale). Però, onore al merito: CryptoUnify è una delle pochissime piattaforme che offre questa possibilità.

La piattaforma consente inoltre gli ordini OCO (di cui mostravo le potenzialità quando Binance li ha aggiunti sulla piattaforma nativa Web). CryptoUnify inoltre consente gli ordini condizionali in cascata, ovvero che all’esecuzione di un ordine, se ne possa innescare un altro.

Cosa sono gli ordini condizionali?

Mentre scrivo BTC è in zona 10.300 USDT. Vedo un supporto in zona 10.000 USDT e successivamente un supporto più forte in zona 9.500 USDT.
Se facessimo trading sul mercato BTC/USDT, potremmo pensare di impostare uno Stop Limit in zona 9.950 USDT, per coprirci alla rottura del supporto e non seguire tutta la possibile discesa di BTC verso zona 9.500 USDT. Questo è già possibile su Binance.

Un ordine condizionale funziona in un modo un pò più strutturato. In pratica, possiamo impostare che qualora il prezzo di BTC/USDT scendesse a 9.950 USDT, vendiamo una parte di BTC, uscendo in USDT. L’ordine condizionale prevede che qualora questo primo ordine venisse eseguito, allora un altro ordine viene messo automaticamente in esecuzione. Ad esempio un acquisto in zona 9.550 USDT, per provare a cavalcare un eventuale rimbalzo di BTC sul supporto più forte. Possiamo addirittura inserire un terzo ordine condizionale, impostando, qualora entri l’acquisto di BTC al prezzo di 9.550 USDT, la vendita ad esempio in zona 9.800 USDT.

Gli ordini condizionali li offre anche SmartBinance, un’altra piattaforma molto valida, presente sul mercato. La differenza che CryptoUnify vuole portare rispetto ad altri competitor che hanno unicamente integrata solo la parte di trading, è proprio l’unificazione di varie comunicazioni fra cui il Calendario degli Eventi del mondo Cripto, il MarketCap, i Wallet.

Ovviamente anche CryptoUnify necessita delle API (Application Programming Interface) per poter gestire in remoto i proprio account. I puristi dunque non la utilizzerebbero mai, poichè tante altre volte si è incappati in furti sugli account avvenuti proprio attraverso la forzatura dei canali API, ma integrando le API su piattaforme (Exchange e Wallet) affidabili, e selezionando con cura i permessi per quelle API (evitando sicuramente la possibilità di prelievo dei fondi, ad esempio), anche CryptoUnify potrebbe meritare una possibilità.

Per chi è dunque CryptoUnify?

Gli ordini condizionali e i Trailing Stop sono degli strumenti decisamente interessanti, ma se sei alle prime armi, non saranno certo queste due tipologie di ordine a salvarti il conto o a garantirti il profitto. Piuttosto, se sei alle prime armi, il Conto Demo è sicuramente un’integrazione intelligente da valutare e che puoi appunto trovare su questa piattaforma.

Perchè dico questo?

Perchè i servizi come CryptoUnify non si trovano gratis, e anche su questa piattaforma il periodo di prova delle piene funzionalità dura 15 giorni. Dopodichè per un costo relativamente moderato di 20€ al mese, avrai la possibilità di godere anche delle funzionalità di trading avanzato. Dunque, prima sarà meglio diventare dei trader almeno un pochino profittevoli e iniziare a lavorare con una size del conto che possa giustificare questo piccolo investimento mensile (o annuale, risparmiando qualcosa).

Disclaimer per tutti coloro che inizieranno a fare trading con un Conto Demo: non è il profitto potenziale del conto Demo che vi comunicherà quando sarete pronti per operare con Real Money, ma saranno le strategie che inizierete ad applicare, e soprattutto la disciplina e il metodo con cui le applicherete.

La partenza è ciò che ferma la maggior parte delle persone

Mike Zillo

Amicaborsa non ha diritti commerciali sul Logo presentato in copertina che viene usato per soli scopi divulgativi, e i cui diritti appartengono ai legittimi proprietari.

  •  
  •  
  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares