•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il Coronavirus sta inginocchiando mano a mano tutti gli stati e, nonostante quello che era logico supporre, il panico dei mercati ha messo alle strette anche le Criptovalute.

Come può la DeFi (qui MIke Zillo ce ne parla) entrare a gamba tesa in questo quadro generale?

Sappiamo benissimo il dump che ha avuto Bitcoin e tutte le altre in questo periodo.

In questi momenti di “smarrimento” la politica assume un ruolo di fondamentale importanza, ed è strettamente correlata con l’economia.

Nella situazione attuale, dove tutti gli stati sono legati gli uni agli altri in funzione del debito contratto, questa situazione ha fatto da catalizzatore per avviarci ad un punto di non ritorno.

A settembre 2019 la FED ha reso disponibili 500 mld (a più riprese) come tampone nei mercati pronto termine.

E’ la prima volta dopo la grande depressione che questo accade. E fa pensare.

A 6 mesi di distanza è stato annunciato un’ulteriore iniezione di 1,5 trilione di Dollari (trilione = miliardo di miliardi, comprendete bene la dimensione?) e sembra non siano abbastanza.

Come è facile intuire una produzione di moneta senza un sottostante crea inflazione ed ecco che si delinea una possibilità di entrare alla ribalta della DeFi:

Tutti questi denari come vengono gestiti? A chi vanno? Saranno di fatto utilizzati dalle aziende per far fronte a questa crisi?

Nella DeFi tutte le entrate sono pubbliche in quanto gestite tramite DLT (Distribuited Ledger Technologies), quindi si è perfettamente a conoscenza di che strade percorrono questi soldi e soprattutto se fanno delle “fermate fuori programma”

La trasparenza deve assolutamente diventare un valore economico di pari passo al valore morale.

Il Coronavirus e il dump generalizzato dei mercati

In una situazione economica per nulla florida, afflitta da una recessione opprimente e una crescita stentata, si assomma anche un debito elevato.

In questo quadro per nulla roseo, seppur in equilibrio, ecco che arriva il terremoto Covid-19 a scatenare le paure quiescenti degli investitori.

Tutti ricorrono alla liquidità fiat uscendo di prepotenza dai mercati azionari gettando le varie borse negli inferi dei numeri negativi.

Questa Pandemia avrà conseguenze e risvolti sia economici che socio-politici; infatti il Coronavirus verrà incolpato di uno stallo economico non indifferente (zero crescita e forte disoccupazione) e “sfruttato” per poter accedere, anche leggittimamente, a sovvenzioni aumentando, di fatto, il debito.

La crescita dopo la crisi

Come in tutti i settori le crisi sono necessarie per la creazione di una nuova ripartenza: la cessazione di un sistema che aveva mostrato i propri limiti.

In che modo la DeFi può dare una svolta a questa situazione?

“Semplicissimo” la trasprenza e la decentralizzazione.

In una economia trasparente si sa perfettamente dove e a chi sono andati i denari e nel caso si possono richiedere indietro se sono illegittimi.

Anche le varie Criptovalute hanno dato bella dimostrazione di sé: della loro solidità a dispetto della volatilità!

Bitcoin è precipitato in caduta libera, ma si è arrestato e si sta riprendendo il terreno perso.

Personalmente ne ho approfittato!

Come possiamo vedere gli strumenti li abbiamo, dobbiamo solo riuscire ad incentivare i nostri governanti all’implementazione di queste nuove tecnologie.

Chiaramente non è proponibile un utilizzo immediato di questa nuova economia, ma la vedrei più come un affiancamento alla finanza tradizionale.

Nel periodo di collaudo potrebbe ravvisarsi come un’entità di controllo al fine di limitare sprechi di denaro ed avere la reale situazione economica dei vari stati ed una corretta quantificazione del debito.

Dopo di ché la adotterei come meccanismo collaudato di finanza.

Chissà se davvero questa crisi porterà una ventata di rinnovamento: le possibilità le abbiamo, il punto zero ce lo sta offrendo questo virus, la volontà di riemergere non ci manca… Direi che non ci manca nulla!

Se giochiamo tutti per vincere, l’umanità non ne avrà di che giovarne!

 

Buon Criptocritici saluti a tutti, e alla prossima settimana, la penultima di quarantena… Forse!

Chi gioca per vincere, non perde mai!

 

Eros Luomoneros Silvagni

Amicaborsa non è a conoscenza di diritti di terzi sulle immagini utilizzate. Ci impegniamo a citare la fonte nel caso ci fossero e regolare la posizione se richiesto.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •