•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Anche oggi condividiamo un po’ di Trading amico mio, e un tuo commento è importante per tutti noi operatori di questo settore.

Giornata borsistica quella di oggi da montagne russe nell’intraday, tutta la seduta è stata caratterizzata da un forte sali e scendi per quasi tutti i titoli, quindi una giornata in cui le occasioni  di trading  certo non sono mancate.

Ovviamente in giornate come questa, ma in generale un po’ tutti i giorni non si riescono a seguire tutti i titoli ma ci si concentra su quelli che si ritiene più tradabili, io in particolare oggi ho lavorato su Generali, Bmps, Eni, Atlantia. Quella che ho deciso di postare è una bella operazione di short sul titolo Eni nata dall’osservazione di un grafico a 15 minuti.

eni

Come si può notare dal grafico il titolo dai minimi di giornata è salito molto bene fino a raggiungere il primo livello di resistenza che avevo individuato nel minimo di quella barra di accelerazione ribassista del giorno precedente, ovviamente da lì non è che il titolo per forza debba venire giù, difatti sono entrato in short sul titolo non al raggiungimento del livello con la prima barra , ma dopo che il titolo, dopo aver stazionato per un po’ su quel livello mi configura un doppio max con un’altra barra, ed è in questo momento su questa seconda barra che appunto mi configura il doppio max ho tentato il corto. Doppio max a 13.62, io sono entrato a 13.60 con 1000 azioni che corrispondono a 10 euro a tick, con stop tassativo 1 o 2 tick sopra il doppio max , stop quindi stretto con possibile perdita molto limitata.

Prime 500 azioni vendute a 13.50, per assicurarsi almeno 10 tick di gain sicuro, la parte restante non avendo un target preciso, non essendoci precedentemente delle forti barre di accelerazione l’ho gestita in stop profit che è poi stato colpito a 13.26 riuscendo in questa operazione a prendere un bel movimento, operazione comunque chiusa con 220 euro di gain.

Una diversa gestione dell’operatività poteva essere individuata attraverso un grafico orario, dove il titolo invece di configurare un doppio max, sempre su questi livelli mi configura una piccola barra di inversione, che poteva appunto essere sfruttata entrando al ribasso alla rottura del minimo di quest’ultima, e in questo caso c’era anche un target definito dalla barra precedente di accelerazione rialzista. Questo per dimostrare l’importanza dei vari time frame,infatti a volte come in questo caso nei vari time frame si configurano dei pattern diversi sullo stesso titolo, ma sempre validi per l’operatività io comunque come mio solito fare ho preferito gestire l’operazione attraverso il 15 minuti. Sotto il grafico orario del titolo Eni, ciao a tutti alla prossima.

Matteo Cantoni

eni 2

PS. Se ritieni utile questi articoli, mi farebbe molto piacere avere la tua opinione con un commento, magari possiamo aiutare molte persone che vorrebbero incrementare i propri guadagni o vivere di Trading. Grazie

Trading, Trading Online, Broker, Giadagnare Con Il Forex, Serafini, Paolo Serafini, Borsa, Market, Buy, Sell, Stop Loss,Manuale Trading, Il Manuale Del Trader Idiota, Scuola Trading, Corso Trading, Video Trading, Paolo Serafini, Max W. Soldini, MAX SOLDINI,

Youtube

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •