•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Rispondo subito di no se sei nel mercato forex non regolamentato.

In quei frangenti, c’è la “sana” abitudine dei broker non regolamentati di allargare lo spread, in modo da non permetterti di chiudere delle operazioni con profitto, mentre, se stai andando in margin call, si affrettano a chiuderti la posizione per trarne un rapido vantaggio. 😯

Bisogna essere onesti e ammettere che ci sono notizie e notizie.

Questa mattina, ad esempio, sulla sterlina è uscita la notizia services pmi. Nulla di eclatante, ma la piattaforma ha avuto uno sbalzo di una novantina di punti.

Nel mercato forex regolamentato, parliamo di circa 600 dollari di profitto o perdita.

Vorrei che ci soffermassimo su una cosa. Quando parliamo di novanta o cento o più punti, stiamo parlando del movimento in generale e precisamente da un punto all’altro del grafico.

Quello che ci deve tornare chiaro, è che questo movimento di prezzo si può verificare per diverse volte in pochissimi secondi.

Si tratta di una mera attività di spazzolamento degli stop, degli ordini e dei conti dei trader più sprovveduti.

Le mani fotti, tirano su tutto, anche la merda.

Se dovessi ricevere la domanda che c’è sul titolo in questo istante, cioè: Fare trading forex sulle notizie, conviene? risponderei senza alcuna esitazione di sì, con il distinguo che devi essere un trader esperto e con un po’ di pelo in più sullo stomaco.

Guarda l’immagine sotto, è proprio di sterlina contro dollaro sul mercato regolamentato.

Trading, Forex, dentro la notizia, fare soldi con il forex, max soldini

Il grafico è con un time frame a 3 minuti. Hai capito benissimo, in una manciata di minuti, abbiamo concentrato la volatilità anche di una intera seduta.

Se fossimo stati sul mercato forex non regolamentato, solo con l’allargamento dello spread, ci saremmo fatti del male, mentre con una corretta e alquanto veloce tecnica, nel mercato forex regolamentato, avremmo ottenuto un discreto risultato.

Trading, Trader, Trade, risultato con profitto sul forex regolamentato

Quello sopra, è il risultato che ho raggiunto con un solo contratto e tre operazioni.

Le prime due, hanno generato perdite per ottanta dollari, la terza, un profitto di cento ottantotto dollari e virgola.

La particolarità di questa terza operazione, è che ho guadagnato la somma andando al rialzo, mentre il grafico che ti ho proposto, chiude praticamente ai minimi del ribasso.

Qui, i fondamentali del grafico non contano nulla, devi solo essere preciso e rapido, le mani fotti stanno fottendo e tu vai a fottere con loro.

Utilizzo una tecnica simile ad una griglia di ordini sulla quale non mi posso dilungare qui, perché è comodo poterla spiegare in sala trading nel preciso istante in cui le cose accadono.

Non voglio invitarti a fare questo trading molto pericoloso.

Non vorrei che tu iniziassi a guadagnare così tanti soldi da perdere la testa e pensare alle droghe, alle donne, al vino cannonau.

Però una riflessione sul perché puoi sempre uscire con qualcosa di spendibile da una operazione di trading come questa, voglio proprio fartela fare.

Guarda adesso l’immagine qui sotto. Si tratta del grafico a 30 minuti sulla sterlina. Il mio grande stop, era sotto il minimo di ieri.

Trading, Forex, Trade, Trader, minimo di ieri sterlina dollaro mercato forex, max soldini

L’ho segnato con la freccia rossa, minimo e stop loss.

Da questo punto, il prezzo potrebbe anche regire e su un time frame adeguato, potremmo fare il nostro ragionamento di profitto.

Beh, nasce tutta una considerazione sui punti d’incontro e io non posso parlare perchè ho la gola secca e ho fatto una promessa.

Certo che, se qualcuno mi pagasse da bere…

Dai, lunedì siamo in webinar, chissà che a Paolo Serafini non venga in mente di spiattellare anche questa tecnica.

Mah?

Che il profitto sia con te.

Max W. Soldini

 

P.S. Per partecipare al webinar, devi avere il Manuale del Trader Idiota, a quel punto, ti arriverà un link di iscrizione e il gioco è fatto.

P.S. II, se non sai dove trovare il calendario delle notizie, vai a vedere qui.

 

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share