•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 50
  •  
  •  
  •  
  •  
    50
    Shares

Di ieri la notizia che Futurenet ha limitato i prelievi a 1000$ al giorno, e mediante verifica.

Futurenet è un progetto legato al mondo Cripto, e il Whitepaper lo trovi a questo link. Si, hai visto bene. Non esiste una Roadmap, non esiste un Team, non esistono un Soft Cap o un Hard Cap, funziona a network. Si, se hai letto l’articolo di ieri hai sicuramente percepito quanto traballante sia.

Su Facebook si vedono alcuni personaggi spammare qua e là link di “àffiliescion”, decantare le sponsorizzazioni fatte dall’azienda con varie squadre a vari livelli sportivi.
Bene. Insomma, forse non molto. O forse male? Beh, sicuramente creare riprova sociale con i soldi degli investitori per portarne dentro altri ancora non sarebbe il metodo più lungimirante per coltivare un business.

Ma poi c’erano pure i ristoranti e i Cafe targati Futurenet. Insomma. Mega iniziative di marketing oppure imprenditoria a 360 gradi?

Futurenet esiste da 4 anni. Come fa ad essere SCAM?

Dipende sempre dallo sviluppo. L’effetto leva per essere innescato prevede il raggiungimento di una piccola massa critica che va a creare guadagni esponenziali per chi la applica.

Se la leva non è sostenibile, posso garantirti che il tonfo sarà molto rumoroso. Ti faccio un esempio.

Supponi che esista un business che struttura il piano marketing sull’utile generato da attività imprenditoriali. Se per esempio si fa il 2% di utile ogni mese, una parte tornerà all’investitore, una parte per le spese, una parte per bonus di affiliazione. Sostenibilità? 100%
Se le attività non macinano utili, o magari non esistono proprio, si tratta di redistribuire il capitale degli ultimi arrivati per pagare i primi. Sostenibilità? 0%. Non ci sono possibilità che un business così strutturato possa sopravvivere.

Dunque, Futurenet può anche essere durato 4 anni, ma se la massa critica di esplosione della leva è avvenuta ora, si parla dell’epilogo del progetto.

Qual è l’inghippo? Spesso non è possibile capire le attività dietro ai profitti percepiti. Ti ricordi quel mega fuffone sul network basato sulle multe fatte in Gran Bretagna? Oppure quello che pagava il 5% al mese mediante formazione dei gruppi di acquisto?

Le persone che vi hanno aderito si sono fidati dei personaggi sbagliati. E molti di questi “introducer” sicuramente non avevano colpe ma credevano davvero nel progetto (o almeno questo è quello che piace credere a me).

E Futurenet che prospettive ha?

Al momento il ritiro di denaro è stato limitato. Ci sono due possibilità principali.
La prima e che ritengo più probabile è che le persone che stanno entrando non sono sufficienti per pagare i bonus dei “Faraoni” che ovviamente i soldi li hanno già fatti.
Un’altra possibilità (meno scammista) potrebbe essere una necessità di stabilità di cassa per sviluppare nuove attività e renderebbe i creatori del business imprenditori con le palle quadrate per la decisione impopolare che prendono per il bene dell’azienda.

Molti altri scenari non esistono, ma sicuramente non ci ho messo i miei soldi e dopo la breve e poco dannosa esperienza che ti ho raccontato ieri, sto molto attento alle mie azioni.

Un altro articolo che lascia poco spazio ai dubbi lo puoi trovare qua. Su questo sito (in inglese) Futurenet è stato dichiarato un Ponzi ancora il 16 ottobre. Ben prima della notizia poco rassicurante di ieri.

Alcune persone mi hanno contattato chiedendomi informazioni anche su altre aziende del mondo Crypto. Se hai dei dubbi, scrivimi pure in privato!

La partenza è ciò che ferma la maggior parte delle persone

Michele Zillo


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 50
  •  
  •  
  •  
  •  
    50
    Shares