•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ormai è noto e, spero, chiaro a tutti che utilizzare ciecamente i pattern dei trader vincenti, come Paolo Serafini e Max W. Soldini, non è la cosa migliore da fare. Certamente, a fine mese ci troveremmo comunque a chiudere in positivo, ma un corretto filtraggio delle operazioni ci eviterebbe di aprire numerosi trade non propriamente profittevoli.

Con il passare del tempo, un trader diventa sempre più selettivo, perché, grazie all’esperienza acquisita, riesce a capire quali trade danno maggiori possibilità di profitto rispetto ad altri. Il filtraggio delle operazioni è un aspetto fondamentale se si vuole migliorare il proprio trading. L’obiettivo, a mio avviso, deve essere quello di entrare a mercato poche volte, solo dopo aver valutato che le possibilità di profitto si avvicinano il più possibile alla certezza.

Nella scelta delle operazioni da intraprendere, utilizzo molto le bande di bollinger. Guardate il due grafici qui sotto, si tratta delle coppie GBPUSD (4 ore) e AUDUSD (1 ora)

 SC20140307-083215

SC20140307-083304

Entrambi i grafici offrono potenziali situazioni di profitto. Nel primo grafico, i market movers hanno voluto fare “caccia agli stop” sopra il livello del massimo del 28 febbraio scorso, con relativo Big Hunter Stop di Paolo Serafini. Nel secondo, c’è in bella mostra una snack bar di Max W. Soldini. Secondo voi, dovendo aprire solo una delle posizioni, e prendendo spunto dalle bande di bollinger, quale operazione era da fare e quale da scartare?

A dopo.

Sebastiano.

Youtube

Manuale Trading, Il Manuale Del Trader Idiota, Scuola Trading, Corso Trading, Video Trading, Paolo Serafini, Max W. Soldini, MAX SOLDINI,


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •