•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 59
  •  
  •  
  •  
  •  
    59
    Shares

Come ogni buon business che si rispetti e che possa anche dare utili, sono spesso  gli stessi proponenti del business stesso a creare complicazioni e rischiare che vada tutto in fumo.

Il mio tutor della tesi magistrale, il Dott. David Habeych aveva scritto sulla porta del suo studio “In theory, theory and practice are the same. In practice they are not”, facilmente traducibile.

Le Cripto a loro volta nascono per essere decentralizzate e per creare un sistema pienamente democratico e di pari opportunità, velocizzando pagamenti, rendendo automatici processi logici e sviluppando nuove aziende in maniera trasparente e liquida.

Ovviamente entra in gioco un altro modo di dire, questa volta fu mio nonno a insegnarmelo che dice “homo homini lupus”, ovvero l’uomo è lupo per gli altri uomini e che tradotto in “imprenditorialese” si trovano molti uomini pronti a fregare.

E’ il caso del Brasile, dove molte banche sono sotto investigazione per monopolio di mercato. In particolare sono accusate di aver chiuso conti trading di Cripto Valute senza nessuna apparente ragione e imponendo limitazioni alle operazioni dei broker del settore.

Ma non è l’unica sorpresa. Un sondaggio a cura dell’ufficio generale della Procura di New York ha pubblicato nell’aprile 2018 un sondaggio molto specifico.

L’articolo completo lo trovi a questo link, ma voglio evidenziare solo alcuni passaggi.

I dipendenti di Bittrex hanno il permesso di fare trading solo due giorni a trimestre per un totale di 8 giorni all’anno. Altri exchange come Bitfinex, Coinbase e Poloniex non danno alcuna restrizione.
Un rilievo evidenzia infatti che il 20% delle compravendite totali effettuate su Coinbase, sono fatte da Coinbase stesso. Ed ecco giustificato l’articolo che leggevamo qualche giorno fa!

I trader che muovono grandi volumi possono ricevere scontistiche segrete, grazie ad accordi bilaterali.

Fra tutti gli Exchange, solo HBUS ha ammesso di chiedere delle fee di listing sul proprio Exchange, nonostante si sappia molto bene che gli exchange più grandi abbiano fee di listing decisamente non abbordabili da tutte le ICO per quanto di successo.

Le Cripto iniziano a sviluppare la loro dimensione segreta, un posto in cui i grossi player saranno ancora agevolati senza questa volta però creare troppo disagio ai pesci più piccoli che potranno continuare a muoversi in un mercato molto variegato e dalle ampie possibilità.

La partenza è ciò che ferma la maggior parte delle persone

Michele Zillo


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 59
  •  
  •  
  •  
  •  
    59
    Shares