•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

È iniziata decisamente con il piede sbagliato la settimana dei mercati azionari con Milano che ha fatto registrare un calo di quasi il 3%. In positivo l’Oro, ribassi invece per il Petrolio.

Quella che doveva essere una giornata all’apparenza tranquilla, almeno a guardare il calendario economico, si è rivelata invece una seduta all’insegna dei ribassi, a volte sostenuti come nel caso di Milano. I dati di oggi hanno mostrato un’inflazione in Germania in calo oltre le previsioni mentre è andato in linea con le attese il PIL in Spagna. Per quel che riguarda gli Stati Uniti da segnalare invece le spese personali in aumento rispetto allo scorso mese.

Fatta questa doverosa panoramica sui dati di giornata concentriamoci su cosa è successo oggi e partiamo dai mercati azionari ed in particolare da quelli europei. Giornata di ribassi consistenti come dicevamo (indice Eurostoxx 50 -1,34% a 3.259 punti) con Milano maglia nera del vecchio continente: il FTSE MIB ha chiuso cedendo il -2,95% a quota 18.759 punti e sui minimi di giornata. Tra i titoli del listino (tutti in rosso) il peggiore è stato Ubi (-6,80%) seguito da Saipem (-6,72%), Unipol (-5,68%) ed Unicredit (-5,45%).

Male anche gli altri indici europei con l’Ibex di Madrid che ha ceduto il -1,50% a 9.361 punti mentre a Francoforte il Dax ha chiuso in calo del -1,12% a 11.681 punti. Giù anche Parigi (Cac -1,14% a 4.784 punti) e Londra (FTSE 100 -0,92% a 7.118 punti).

Situazione simile in questo momento a Wall Street dove la performance peggiore è quella del Nasdaq (-1,15% a 5.595 punti), poco più indietro anche S&P 500 (-0,98% a 2.272 punti) e Dow Jones che è sceso sotto quota 20.000 punti (-0,91% a 19.910).

Giornata contrastata per il Dollaro sul mercato dei cambi: la valuta americana guadagna nei confronti di Sterlina (GbpUsd -0,59% a 1,2472) e di Euro (EurUsd -0,11% a 1,0686) mentre è in deciso calo contro lo Yen (UsdJpy -1,19% a 113,72 punti). In attesa della Bank of Japan di stanotte la valuta giapponese guadagna anche nel cambio con la Sterlina (GbpJpy -1,79% a 141,83) che a sua volta è in calo anche nei confronti dell’Euro (EurGbp +0,55% a 0,8566 punti).

Passiamo al mercato delle materie prime dove l’Oro in questo momento è in positivo (+0,42% a 1.196 $ l’oncia) mentre sono in rosso Argento (-0,11% a 17,11 $ l’oncia) e Rame (-0,99%). Invariato rispetto a venerdì il Palladio (+0,01%), in positivo invece il Platino che guadagna il +0,59%.

In lieve calo invece il Petrolio: a New York il WTI cede il -0,75% a 52,76 $ al barile mentre a Londra il Brent tiene leggermente meglio e perde il -0,45% a 55,45 $ al barile.

Buon Trading a tutti

Manuale Pratico Del Trader Sportivo, Betfair, Trading, Matckbook, Scommesse, Betting, Guadagnare Soldi Online, Scommesse Sportive, Calcio, Tennis, Basket,


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •