•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 53
  •  
  •  
  •  
  •  
    53
    Shares

Ben ritrovati.

Oggi parliamo di interazione al trading tramite i gruppi Facebook.

I social oggi sono il “mezzo” con cui interagiamo più velocemente.

Apprendiamo le notizie alla velocità della luce, e quindi intelligentemente li possiamo usare per formarci, prendere spunti, fare domande e molto altro.

Ora entriamo nello specifico nei gruppi che si occupano di trading.

Se notate facendo una ricerca c’è ne sono molti, alcuni vengono sfruttati per pubblicizzare corsi, eBook, EA ecc.

Altri danno veri e propri spunti di operatività, molti di questi sono a pagamento, altri offrono analisi in modo gratuito o per poter partecipare a webinar.

Ora quale che sia lo scopo del gruppo, chi s’iscrive deve  interagire altrimenti non serve a niente.

Perché dico ciò?

Io in primis sono amministratore di due gruppi che si occupano di trading sul Forex, e mi sono reso conto di avere solo spettatori passivi.

Nonostante si pubblichino operazioni sia in video, sia in post scritti.

Il pubblicare operazioni vuole stuzzicare la curiosità e la voglia di capire il ragionamento fatto per entrare in quel determinato trade, come si è seguito il contesto del mercato e tante altre cose.

Ora io mi chiedo:

Ci s’iscrive ai gruppi di trading per imparare e trarre spunto dall’operativita’ altrui o perché si è solo appassionati di grafici?

È importante, perché se è solo una mera passione, e non la si fa fruttare, si perde solo del tempo prezioso.

Sono un po’ indignato su questa cosa, perché molti non solo non interagiscono, ma quella volta che lo fanno, attaccano e screditano solamente, fanno gli “hater” per dirlo in linguaggio “social”.

Dovreste aprire bene gli occhi, ma ancora di più ,farsi un esame introspettivo, per capire se effettivamente il trading è un argomento d’interesse o solo una flebile passione.

Per chi invece è interessato al trading, ed è assetato di sapere, dico: smettetela di fare i “lurker”, no non è un’offesa, non mi permetterei mai, il “lurker” è colui il quale nei gruppi o sulle pagine o sui siti, legge guarda ma…non interagisce mai.

Si possono ottenere montagne d’informazione in modo gratuito solo facendo le domande giuste.

Possibile che ogni qualvolta si pubblichi un post o in video, non sorgano domande sull’argomento per chiarire i dubbi?

Ma si riescono a capire le potenzialità di far parte di un gruppo dove vi sono professionisti del settore pronti a rispondervi?

Magari avete seguito il giusto sentiero e no riuscite a rendervene conto.

Ragazzi uscite fuori dal guscio, sfruttate in modo costruttivo i social, magari sulle cazzate che si pubblicano siete dei commentatori seriali, poi invece sugli argomenti che potrebbero aprirvi un varco per una nuova vita, vi chiudete a riccio e diventate dei “lurkerini”.

Un saluto.

Sergio Candiloro.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 53
  •  
  •  
  •  
  •  
    53
    Shares