•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 62
  •  
  •  
  •  
  •  
    62
    Shares

Buongiorno amici, eccoci arrivati al diciannovesimo appuntamento della Ivy Crypto of the Week. La Ivy Crypto di questa settimana è Siacoin, una Criptomoneta che viene usata anche come “cloud storage service”, al pari di Google Drive e DropBox.

Data di Fondazione

Siacoin (SC) è stata fondata nel settembre 2013 dagli informatici americani David Vorick e Luke Champine.

Tipo di Blockchain

Sia è una piattaforma di cloud storage decentralizzata e utilizza un protocollo di consenso Proof of Work (PoW). Formando un contratto, uno storage provider (anche conosciuto come host) accetta di memorizzare i dati di un cliente e di presentare periodicamente prove della loro conservazione fino alla scadenza del contratto. L’ “host” viene ricompensato per ogni prova che presenta e penalizzato per ogni prova che manca. Dal momento che queste prove sono pubblicamente verificate (e sono disponibili pubblicamente nella blockchain), il consenso della rete può essere usato per forzare i “storage contracts”. Questo significa che gli utenti non hanno bisogno di verificare personalmente le prove di archiviazione, possono semplicemente caricare il loro file e lasciare che la rete faccia il resto. Chi mette a disposizione della rete un po’ del suo spazio per condividerlo in modalità Cloud con altri utenti otterrà dei riscontri economici pagati appunto in Siacoin. Per fare questo è necessario scaricare il Client di Siacoin e, tramite questo, connettersi alla rete Sia al fine di divenire a tutti gli effetti un nodo della rete stessa e, così, monetizzare per il servizio messo a disposizione.

Applicazioni

SiaCoin funziona consentendo ai propri utenti di affittare spazio sui propri hard drives. Le persone in cerca di cloud storage utilizzeranno la memoria del computer di altri per archiviare i propri file. I fornitori di spazio possono impostare i propri prezzi e pubblicizzare la loro affidabilità. Possono anche stabilire degli standard e un compenso qualora i file vengano compromessi mentre sono sotto la loro custodia. Infine, possono negare i loro servizi se la natura dei dati memorizzati li mette a disagio o non li convincono. Per aiutare a proteggere gli utenti della piattaforma, esistono una serie di salvaguardie. Ad esempio, i dati possono essere suddivisi tra diversi provider di memoria. Questo può aiutare a garantire che i dati possano essere effettivamente recuperati quando necessario.
Siacoin collabora con Nextcloud, un software open source che offre moltissime funzioni avanzate, adatte sia agli utenti privati sia alle aziende. Permette di creare spazi di sincronizzazione remota del tutto analoghi a quelli forniti dai tradizionali provider cloud, con la differenza che il software server viene ospitato su un computer locale.
Siacoin ha anche altre partnerships con altre aziende di “storage cloud” come Minio, Duplicati e Minebox.

Roadmap

Sul blog di Sia viene annuciata come “milestones” per il 2019 il rilascio della nuova versione v1.4.x denominata Draco con la seguente cadenza:
– v1.4.0: ripristino del “file contract”. Ciò consentirà agli utenti di ripristinare i loro file utilizzando un backup del loro affittuario che hanno precedentemente salvato. Ciò elimina il famigerato problema di “single point of failure” che sfida gli utenti di Sia oggi;
– v1.4.1: download parziali. Ciò riduce la dimensione dei download da 40 MiB a circa 8 KiB. Il download di piccoli file richiederà meno di mezzo secondo, anche su connessioni modeste;
– v1.4.2: Backup di istantanee. In qualsiasi momento, si potrà creare un’istantanea dei file e inserirli nella rete Sia. In seguito si potrà recuperare quella istantanea utilizzando nient’altro che il tuo “seed”. Le istantanee richiedono un po ‘di tempo per essere create, ma sbloccano il recupero dei file basato su “seed”.
– v1.4.x: Supporto per la condivisione di file con altri utenti Sia, per accedere contemporaneamente a Sia da più dispositivi.

Mining

A fine ottobre 2018, Sia ha effettuato un un fork di aggiornamento del protocollo con il fine di bloccare alcuni tipi di ASIC per il mining. In questo modo, solamente le soluzioni hardware prodotte da Sia (Nebulous Obelisk) continueranno a funzionare per minare Siacoin.

Team

Siacoin viene sviluppata dalla Nebulous Inc., un’ azienda con sede a Boston, Massachusets, USA. Il membro del Team più rilevante è il fondatore David Vorick, giovane informatico con un’ esperienza alla IBM come sviluppatore di software. David è attivo nel mondo delle Criptovalute dal 2011. Ha studiato scienze informatiche presso il Rensselaer Polytechnic Institute e ha co-fondato la società madre di Sia Nebulous durante il suo ultimo anno di college. David abita a Boston, dove è anche il fondatore di Obelisk, un’ azienda di ASIC mining hardware. Viene spesso invitato come relatore a diverse conferenze sulle Criptovalute negli Stati Uniti.

RANGE DI PREZZO: 0,000046 $ alla quotazione, con un picco di 0,093 $ a gennaio 2018.
PRINCIPALI EXCHANGE DI QUOTAZIONE: Siacoin è quotata su tutte le Principali Borse di Mercato, con una posizione su Coinmarketcap oscillante tra il cinquantacinquesimo ed il sessantesimo posto delle monete più capitalizzate.

Ci vediamo la prossima settimana la prossima Moneta che sarà Theta.

Se vuoi anche te la possibilità di votare per le Ivy Crypto of the Week, vieni a trovarci nel Club!

guadagnare assieme
Un vincitore è un sognatore che non si è mai arreso.

Alberto Vischio

Amicaborsa has no rights on the Sia Logo which rights belong to the legitimate owner

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 62
  •  
  •  
  •  
  •  
    62
    Shares