•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
    12
    Shares

Il mondo del Trading on line, è senza dubbio uno dei settori più affascinanti che si possano trovare se l’idea è quella di lavorare prevalentemente da casa, senza tanti orari imposti, o cartellini da timbrare.

Nell’immaginario, chiuso magari un corso di due giorni, anche un trader alle prime armi, è in grado di fare soldi a palate schiacciando, qua e la, dei bottoni sulla tastiera.

Questo è l’immaginario, eh, non voglio turbare i sogni di nessuno, ma non funziona proprio in questo modo.

Lasciamo perdere tutta una serie di motivi che vanno contro il trader alle prime armi, ad esempio lo strumento trattato, che potrebbe essere l’opzione binaria, piuttosto che il Forex con una leva da suicidio, piuttosto che tutta una serie di altre cose che non porteranno di certo al successo.

Cosa intendo per successo, quando parlo di trading?

Arrivare al successo come Trader on line, è determinato solo da una cosa: Il denaro guadagnato.

Insomma, potresti utilizzare qualsiasi tecnica conosciuta o sconosciuta, ma il valore di un trader, è determinato solo da una cosa: Da quanto denaro ti rimane in tasca, una volta chiusa la tua posizione.

Per ottenere un vantaggio in denaro dal tuo trade, devi ben sapere che questo denaro non è tuo, finché non lo togli dal trade.

Ti dico questa cosa, solo per farti capire molto bene che, non basta vedere temporaneamente un segno verde nel tuo portafoglio titoli per credere di aver quei soldi in tasca. Devi toglierli dal trade e successivamente dal conto perché quei denari diventino veramente tuoi.

Già, potresti essere un buon cacciatore di buoni trade. Sapere esattamente quando entrare, ma non renderti conto di una cosa fondamentale.

I soldi, nel trading, non si guadagnano quando entri, ma quando esci dalla tua operazione.

Quindi?

Beh, devi saper superare dei limiti precisi e che devi importi una ferrea disciplina.

Per paradosso, non conta molto dove entri, lo evidenzio ogni volta che tocco questo argomento. Potresti anche lanciare una monetina per aria e andare al rialzo se ti esce croce, oppure al ribasso se esce testa. Con una buona gestione de rischio, riusciresti comunque a portare a casa un profitto a fine sessione.

Garantito.

Dai, non voglio entrare in particolari che so essere pallosi. Ti faccio solo vedere l’operazione che ho chiuso questa mattina. Si tratta di una di quelle operazioni che puoi imparare a fare studiando per bene il Manuale del Trader Idiota che ho scritto con Paolo Serafini.

Siamo su euro dollaro. Il grafico che ti faccio vedere, è a 30 minuti. 30 minuti di una giornata tranquilla, oserei dire piatta, se non monotona. Una di quelle giornate dove ti scoppiano i marroni a stare qui a guardare il grafico.

Sai, quelle giornate dove dici tra te e te: “Basta, mi sono rotto i coglioni di guadagnare sempre con questo cazzo di trading sul forex”.

Se se, guardati il grafico qui sotto.

trading con il calicetto di Paolo Serafini

Ti faccio notare il contesto. La freccia arancione, (non so perché sia capitato questo colore e mi scuso), indica la barra di misurazione. Stiamo parlando ancora di venerdì scorso e te lo dico perché devi abituarti a guardare il grafico più da sinistra possibile.

Don Onto mi diceva sempre, guarda cosa ha da dirti la sinistra, senti le ragioni della destra e comportati, comunque, da Democristiano. Se non sai chi era Don Onto, puoi andare a leggere qui.

Arrivando alla visione di questa mattina di buon’ora, tenendo conto sempre che io sono a Brentford, in Inghilterra e che il mio orario differisce di un’ora da quello del tuo grafico, vedi che ti ho riquadrato un calicetto di Paolo Serafini.

Si tratta di una figura classica che, in diverse occasioni può darti buone soddisfazioni.

Utilizzando la tecnica del Manuale del Trader Idiota, entro subito al ribasso. Non sto a dirti quantità, sappi solo, e questa è la cosa più importante del ragionamento, che alla base del rettangolo che ho utilizzato per riquadrare la figura del calicetto, esco con una prime e consistente parte della mia operazione.

Questo è il mio guadagno sull’operazione in corso: Commissioni, o spread, presi e qualcuno mi ha pagato per entrare al mercato.

La rimanenza dell’operazione, la lascio andare. Il mio target ideale, è arrivare alla base della barra di misurazione.

Ti dico subito che questo non succederà.

Non sempre, anzi, pochissime volte le operazioni di trading vanno a target, ma io mi impongo una determinata operatività, alla base della quale, sta l’incremento del capitale tramite operazioni piccole con profitto costante.

Se ti iscrivi al mio canale You Tube, troverai decine di video corsi gratuiti, e anche i video dei miei risultati settimanali con le cosiddette “Minchiatine”, operatività che mi permettono di incrementare il reddito da fare schifo.

Ma come continua l’operazione residua?

Questo sotto è il grafico, siamo sempre a trenta minuti.

dove posizionare lo stop profit, trading per idioti.

La parte rimante, la stopperò in profitto, un paio di punti sopra alla freccia rossa che vedi nell’immagine.

Una raccomandazione: Specie se sei nel mercato del Forex, quello non regolamentato, non farti fottere dai falsi segnali. Io te lo dico, ma molte volte sono tra i primi a cascarci.

Per andare bene, cerco di capire come sia la situazione dei volumi e quanti ordini ci sono in questi frangenti sui mercati regolamentati. Non guardo solo i volumi, ma cerco di farmi un’idea osservando il Book degli ordini del derivato di Euro Dollaro. Puoi scaricare una demo qui, se non sai di cosa sto parlando.

L’operazione prosegue in questo modo. Dai, non sono diventato ricco. Continuo ad accumulare, accumulare e accumulare.

il falso segnale nel trading, max soldini.

Il prezzo ha rotto con la barra che ti evidenzio, andando oltre quello che mi ero prefissato per restare al mercato. Ha continuato a salire per diversi punti e poi è ridisceso.

Se avessi, se potessi, se sapessi, sono solo cose che ti chiedi dopo. Ho messo in tasca il mio piccolo profitto, qualcosina in più e mi è andata bene.

Per quanto riguarda il contest che organizzeremo con i siti amica borsa e overizone, pensavamo di farlo iniziare il 15 giugno, di lunedì e terminare il 17 luglio che viene di venerdì.

Solo il fatto che ci sia venerdì 17, dovrebbe farti tremare dalla paura.

Non sarà il solito contest, ma cercheremo di mettere un premio in danaro per il primo classificato.

A giorni saremo più precisi.

Che il profitto sia con te.

Max W. Soldini

P.S. Non devi mai avere bramosia di andare al mercato, come ho scritto nel titolo, avere fretta, molte volte, determina che il trader vada inderogabilmente verso la rovina.

Disciplina, disciplina, disciplina!


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
    12
    Shares