•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Le borse americane, dopo la giornata da record di ieri, si sono prese una seduta di pausa ed i principali indici di Wall Street sono tutti in rosso. Contrastate le borse europee che vedono in Milano la migliore tra le piazze del vecchio continente. Ribassi per Petrolio, Oro ed Argento.

Il calendario economico di oggi prevedeva il rilascio di tre importanti dati: il PMI nel Regno Unito ha mostrato un lievissimo aumento rispetto al mese scorso mentre il PIL in Canada ha registrato un andamento in linea con le previsioni. Positive le richieste di disoccupazione USA che sono calate rispetto alla scorsa settimana (223 mila unità contro 242 mila).

Non è bastato questo però alle borse americane che in questo momento vedono tutti i principali indici in negativo: il peggiore è il Nasdaq che cede il -0,46% a 5.876 punti, poco più indietro troviamo anche S&P 500 (-0,39% a 2.386 punti) e Dow Jones (-0,24% a 21.065 punti).

Contrastate invece le borse europee (indice Eurostoxx 50 -0,13% a quota 3.385 punti) con Francoforte (Dax -0,06% a 12.059 punti), Londra (FTSE 100 -0,01% a 7.382 punti) e Madrid (Ibex -0,36% a 9.716 punti) in territorio leggermente negativo. Poco sopra la parità invece Parigi (Cac +0,06% a 4.963 punti), più consistente invece il guadagno di Milano con il FTSE MIB che ha chiuso a quota 19.440 punti in rialzo del +0,39%: Yoox (+4,09%) e Unicredit (+2,35%) sugli scudi, positivi anche Leonardo (+2,24%) e Fineco (+1,36%).

Vediamo anche cosa è successo sul mercato delle materie prime che vede Oro ed Argento in deciso calo: il primo cede il -1,27% a quota 1.234 $ l’oncia, il secondo fa decisamente peggio e perde il -3,66% attestandosi a 17,81 $ l’oncia. È stata una seduta negativa per tutto il settore come dimostra anche il calo di Rame (-1,68%), Platino (-2,90%) e Palladio (-1,27%).

Giù anche il Petrolio con ribassi che sfiorano il 2%. La situazione è simile in questo momento per WTI (-1,89% a 52,80 $ al barile) e Brent (-1,83% a 55,34 $ al barile) che ritornano nel range in cui il prezzo si sta muovendo da diversi mesi.

Seduta positiva invece per il dollaro sul mercato dei cambi con la valuta americana che sta guadagnando terreno nei confronti di tutte le principali concorrenti, soprattutto Yen (UsdJpy +0,73% a 114,56) ed Euro (EurUsd -0,40% a 1,0504) mentre è un po’ più contenuto il guadagno con la Sterlina (GbpUsd -0,24% a quota 1,2263).

Sterlina che invece è in rialzo nel cambio con lo Yen (GbpJpy +0,46% a 140,46 punti) ed in quello con l’Euro (EurGbp -0,12% a quota 0,8566 punti).

Buon Trading a tutti

Manuale Pratico Del Trader Sportivo, Betfair, Trading, Matckbook, Scommesse, Betting, Guadagnare Soldi Online, Scommesse Sportive, Calcio, Tennis, Basket,


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •