•  
  •  
  •  
  • 2
  •  
  • 138
  •  
  •  
  •  
  •  
    140
    Shares

Nel trading sulle Criptovalute devi sempre stare attento a quello che spieghi alle persone, per evitare di creare confusione o creare situazioni in cui i neofiti possano trovarsi a disagio.

Nell’ultimo Webinar del Club ho dato la mia visione sul Money Management, una versione cautelativa, che ritengo particolarmente indicata per le persone alle prime armi, così da avere un punto di riferimento per gestire eventuali ribassi di mercato in cui ci si potrebbe trovare altrimenti in balia degli eventi e delle emozioni.

Le emozioni. Queste sconosciute, che però nel momento della difficoltà potrebbero fregarti.

Hai presente quella stretta allo stomaco di quando stai sorpassando una macchina, ma dall’altra parte vedi un camion che si sta avvicinando e ti inizia a sfanalare? Se hai afferrato il paragone, vedrai subito che la macchina da sorpassare è il valore del titolo, ma appena ti metti in corsia di sorpasso ed entri dunque nel mercato, rischi di schiantarti contro un tir.

Qual è dunque il rapporto rischio/rendimento?

Se cerchiamo di superare una macchina per guadagnare qualche secondo sulla nostra tabella di marcia ma rischiamo di fare un frontale con un TIR, credo concordi con me che il rischio/rendimento non è a mio favore.

Una situazione come questa si manifesta quando i mercati lateralizzano eccessivamente. Nell’ideale comune “lateralizzare è bene”, ma la verità è che la lateralizzazione del mercato indica una probabile presa di direzione netta. Nessuno ti garantisce però che la presa di direzione sia nella TUA direzione.

Come la mettiamo?

Servono altri indicatori per poter analizzare con coerenza e congruenza il mercato. Supporti grafici, indicatori, oscillatori, cosa di tutto questo?

Beh, direi “di tutto un pò”. Quello che posso garantirti è che nemmeno l’indicatore di ultimo grido, o il pattern più completo potrà garantirti il successo.
MI sto rendendo conto che il trading sulle Criptomonete un pò a sentimento deve andare, anche se devi fare molta attenzione. Con “sentimento” non intendo “a caso” oppure “dove ti porta il cuore”. Intendo che grazie all’esperienza e a un culo piatto dalle ore passate sulla sedia di fronte alla tua postazione trading, migliorerai il colpo d’occhio, arrivando anche ad azzeccare il Satoshi su cui piazzare alcuni ordini di acquisto e vendita.

Qual è dunque un altro concetto da assimilare?

NON aver fretta di fare le operazioni. Se il mercato è fermo o non ti sta dando riferimenti, lascialo stare, poichè il primo guadagno che puoi fare nel trading sono proprio i soldi risparmiati.
Hai capito bene! Se non sai cosa fare, è molto meglio tenere i tuoi soldi nel portafogli piuttosto che metterli in posizioni prese per ansia di non essere a mercato.

Un pò come nel post che scrivevo oggi sulla nostra nuova pagina Facebook, in cui ti mostro come una bella candelozza sul mercato ETH/BTC fosse prevedibile e per la quale sia valsa la pena fare un ingresso in un mercato che non conosco ancora benissimo.

Nei prossimi giorni andremo a conoscere Eros, un trader in erba del Club, partito senza alcuna esperienza nel Trading sulle Criptovalute e ancor meno sulle Criptovalute stesse, che ci racconterà come sta andando il suo percorso fino ad oggi.

La partenza è ciò che ferma la maggior parte delle persone

Michele Zillo

PS. Grazie a Tiberio Finetto per l’immagine di copertina

  •  
  •  
  •  
  • 2
  •  
  • 138
  •  
  •  
  •  
  •  
    140
    Shares