•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ultimamente quando si parla del Mostro Sacro di Zuckerberg, torna prepotentemente alla mente Lybra, la Stable Coin di Facebook.

Conosciamo tutti, chi più chi meno, Lybra la Criptovaluta che patron Facebook sta tentando di varare, quindi possiamo tralasciare i tecnicismi che qui sono ampiamente spiegati.

Ma vediamo che risvolti possa avere in ambito sia sociale che Cripto questa moneta:

  1. Con 2,4 miliardi di utenti che utilizzano la piattaforma sicuramente ci sarà una divulgazione capillare della Cripto tecnologia;
  2. Questa divulgazione comporterà, senza ombra di dubbio, un abbandono progressivo della valuta tradizionale, quindi è auspicabile una migrazione degli istituti bancari verso l’utilizzo dei DLT (Distributed Ledger Technologies);
  3. Tutte le controversie attuate nei confronti di Facebook in merito a Privacy e falsi Account, che ne hanno compromesso la credibilità sono destinate a finire in quanto saranno necessarie procedure di identificazione KYC (Know Your Customer) e antiriciclaggio AML (Anti Money Laundery) molto severe e obbligatorie;
  4. Molte delle aziende che compartecipano a Calibra la Fondazione Svizzera che governerà le operazioni di Lybra, sono per lo più società tecnologiche consolidate, ciò significa che anche le aziende dedite alla tecnologia si stanno ritagliando una fetta di mercato finanziario globale.

Come possiamo vedere i lati positivi sono molteplici, anche se il co-fondatore di Ethereum Joe Lubin, definisce Lybra un “Lupo centralizzato travestito da pecora decentralizzata”.

Questa definizione, per quanto cruda, racchiude in se’ due sacrosante verità: la prima che essendo la fondazione Calibra a gestire il tutto viene meno la decentralizzazione propria delle Criptovalute.

In secondo luogo risulta difficile definire Lybra una Stable Coin perchè non si riferisce ad una sola valuta fiat, bensì a quattro valute: Dollaro, Euro, Sterlina e Yen Giapponese.

In pratica un valore medio delle quattro principali monete mondiali.

Va da sé che, mentre Tether manterrà sempre il valore di 1 USD, Lybra avrà delle oscillazioni in funzione del sottostante utilizzato.

Ricordo che in un articolo di alcuni mesi fa paragonavo Facebook ad un istituto di credito. Beh, direi che a questo punto Calibra non è altro che questo.

Un istituto di credito con la compartecipazione di aziende che hanno versato cifre da capogiro per entrare.

A questo punto la domanda nasce spontanea: ma allora questa manovra è solamente speculativa?

E’ ancora prematuro avanzare delle teorie sull’argomento, perché fino a quando non sarà tutto attivato non lo potremo sapere.

Di fatto, però, qualche dubbio c’è, mi spiego meglio.

Se tutti i pagamenti passeranno attraverso Calibra, ogni operazione sarà tracciabile e quindi i pagamenti in nero e il riciclaggio sono debellati alla fonte; una vera e propria manna dal cielo per i governi!

Visto così non si spiega per quale motivo ci sono sempre dei fattori ostativi all’avvio della filiera; evidentemente i tecnici preposti al vaglio hanno visto qualcosa che non li convince completamente.

Nonostante siano disattesi i 5 pilastri fondamentali delle Criptovalute, (Aperta, Pubblica, Neutra, Senza confini e resistente alla censura) sono convinto che una volta avviato il progetto ci sarà un bel movimento!

Pensate, 2,4 milioni di persone che iniziano ad utilizzare Lybra questa controversa “Cripto” piano piano si accosteranno alla Blockchain, lentamente prenderanno confidenza con i Wallet.

Entreranno nella valuta del futuro!

Impareranno la differenza tra il proprio Wallet e un pseudo Wallet gestito da terze parti e li, lì scopriranno un mondo nuovo, diverso: un mondo a loro misura, dove i loro soldi saranno di fatto nelle loro mani e li potranno gestire senza rendere conto a nessuno. Tranne la moglie…!

 

Buon Cripto Week End a tutti

 

Chi gioca per vincere, non perde mai!

 

Eros Luomoneros Silvagni

 

 

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •