•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 15
  •  
  •  
  •  
  •  
    15
    Shares

Ieri ho postato questo articolo, prendendo spunto dalle righe che il nostro Master Trader Paolo Serafini ha pubblicato sul blog domenica.

Nel dibattito che sta nascendo in questi giorni, su come fare per guadagnare con il Trading, ci siamo resi conto di una serie di problemi, non di scarsa rilevanza, legati al Trading.

Molti di noi, sanno ben predicare, ma razzolano veramente male.

La quasi totalità dei nostri followers, sa, (con schifosa precisione), quando entrare in un trade, ma quasi nessuno ha un capace piano di Trading, o chi ne possiede uno “annebbiato”, ammette senza saperlo di non seguirlo per nulla.

Avverto quindi alcune problematiche essenziali: Non sappiamo come uscire da una operazione di Trading online, abbiamo paura anche di uno stop loss ridicolo, siamo presi dalla caghetta del Trader.

Eppure, nel Manuale del Trader idiota, queste problematiche sono affrontate in maniera magistrale.

Vero, “entra qui ed esci qui“, se sei colpito dal panico del Trader, non sono abbastanza per portare a casa il pane.

In queste situazioni, prima di cimentarti sui mercati, dovresti porgerti una domanda.

Cosa voglio dimostrare con il Trading?

Forex Trading

Io, in genere, ad una domanda come questa, rispondo con semplice chiarezza: Voglio dimostrare ai miei figli che riesco a portare a casa il pane ogni giorno.

Ritengo che, l’essenzialità del Trading, risieda in questa frase, perché il Trading deve essere affrontato come un mestiere.

Si tratta di un mestiere come un altro, senza sostanziali differenze con tanti altri mestieri.

Anche qui, mi sorge una domanda stupida.

Esiste per caso la caghetta del panettiere?

Oppure quella del saldatore?

Al medico che si accinge ad effettuare un intervento chirurgico, non tremeranno mica le mani?

Non sarà che “apre” un paziente per poi lasciarlo aperto sanguinante, perché si rende conto che non sa come gestire l’operazione?

Verissimo, anche il medico, il panettiere, il saldatore, hanno le loro problematiche legate alla professione, ma stai sicuro che, se non riescono a risolverle preventivamente, vengono spazzati fuori dal mercato.

Proprio come accade ad un Trader che non sa la prossima azione per arrivare alla famosa testimonianza da sbattere sul tavolo della cucina della propria famiglia all’ora di pasto.

Semplicemente allarmante, è raggiungere la consapevolezza che, come il medico, il panettiere, il saldatore, anche il Trader dovrà accingersi alla sua professione quando sarà pronto e ben istruito.

Bisogna anche ammettere una cosa, ci sono pure i medici incapaci, i panettieri che proprio al momento di sfornare il pane, sono colti dalla caghetta e bruciano i filoni, ci sono saldatori che invece di saldare, fanno dei grossi buchi.

Parlo in generale e non di quei professionisti che dobbiamo emulare per ottenere successo, a prescindere dalla professione di cui stiamo parlando.

C’è una fondamentale differenza tra il bravo e il pirla, la possiamo riportare anche nel Trading, con la semplificazione di Trader Predìnculo e Trader Metìnculo.

Diciamo che, nella media generale, lasciando quindi perdere le eccezioni, sia il primo soggetto che il secondo, sanno perfettamente come riconoscere le occasioni.

Questa mia affermazione, potrà sembrarti stupida, ma segui il ragionamento, per cortesia.

Quello che differenzia il Trader Metìnculo dal Trader Predìnculo, è che il primo, non appena vede il secondo effettuare un leggero piegamento di schiena verso il basso, non evita di appoggiarsi al suo deretano e prendere profitto.

Il Trader metìnculo, conosce la tecnica per aumentare il profitto.

-Guarda, hai forse perso tu quei cinque euro?

-Scusa, potresti raccogliere la saponetta? (Ovviamente siamo in doccia).

Trade per Ignoranti

E via dicendo con tantissimi altri esempi della mitologia recente.

Entrando nel concreto, se devo proprio metterla giù come si deve, la differenza sta tutta nel piano di Trading e nel saper cogliere l’occasione al volo.

Chi guadagna ha il piano, a differenza di chi non ce l’ha.

Chi guadagna, sa ammaestrare l’uccello Padulo. (Il famoso uccello che vola all’altezza del culo).

Insomma, Paolo Serafini, sa sempre cosa fare, non importa se qualche volta fa la cosa sbagliata, sa sempre cosa deve fare.

Nell’operazione di ieri, Serafini ha ammesso che sarebbe uscito con 10 punti di profitto, io aggiungo che l’avrebbe fatto diverse volte, anche se non credo che avrebbe preso dieci punti ma solo sette.

Anch’io, sono uscito con una trentina di punti totali durante la giornata, perché la stessa possibilità di Trade, si è verificata diverse volte durante la sessione.

Certo, la barra di misurazione, il calicetto, il doppio massimo e tante altre cose mi invitavano a rimanere dentro.

E la testimonianza di cui parlavo prima? Il fatto di poter apparecchiare la tavola della mia famiglia con i proventi del Trading?

Anche questa mattina, il Trader attento, avrebbe potuto ripetere la stessa operatività.

Il rischio era minimo, nel mio caso una cinquantina di dollari, comprese le commissioni.

Ero entrato con un singolo contratto, perché i mercati, ieri, erano a mezzo servizio.

Trade per Ignoranti

In occasioni normali, sarei entrato con un multiplo e deciso cosa fare in base al mio piano di Trading.

Ieri, non era una situazione normale, e forse, la maggior parte di noi avrebbe dovuto astenersi dal trading.

Paolo Serafini, avrebbe comunque effettuato la stessa identica operazione, fregandosene di cosa sarebbe potuto nascere nel mercato dopo la sua entrata.

Il suo piano, prevede un tot di punti e un tot di operazioni.

Il suo scopo, è dimostrare alla famiglia tutto quanto abbiamo più volte elencato in queste righe.

Allora, alla domanda: Ma quando devo uscire per guadagnare con il Trading? Devi riuscire a rispondere da solo, lavorando sul tuo ego, sulla tua parsimonia, sulle tue paure.

Come si fa?

Diciamo pure che la prima parte del nostro webinar a mercati aperti, sarà proprio su queste cose.

Affronteremo il Trading dal punto di vista del Trader Metìnculo, senza se e senza ma.

Sempre se sarai interessato a partecipare.

Che il profitto sia con te.

Max W. Soldini


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 15
  •  
  •  
  •  
  •  
    15
    Shares