•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ho ancora nelle orecchie la voce di una mia compagna di classe delle medie, si chiamava Lucia, e aveva quella vocina da snob che ogni tanto diceva “Ma sei DeFi?”. Ovviamente a seguire partivano gli insulti, e le note.

Essere DeFi alle scuole medie (quelle che oggi si chiamano Scuole Medie Inferiori), stava palesemente per “deficiente”, un modo scherzoso per attaccare briga e che quasi sempre sfociava nella “muffa”, ovvero il passarsi un qualcosa non ben identificato sotto il profilo chimico, ma che se te la ritrovavi addosso, eri sicuramente condannato alle peggiori sventure, del tipo essere interrogato in matematica per poi scoprire che facevo di tutto per tenermela per essere interrogato con una maggior probabilità presunta.

Easy easy, non ho fatto questo articolo per parlarti delle tradizioni pagane che praticavamo alle scuole dell’obbligo, anche perchè DeFi oggi assume un connotato ben diverso ovvero Decentralized Finance.

Ma come può diventare Decentralizzata la Finanza?

Primo: serve una Criptomoneta tipica dell’ecosistema, e possibilmente a valore stabile.

Secondo: serve l’ecosistema e che fortunatamente ormai dal 2014 si sta sviluppando e che è appunto la Blockchain di Ethereum con gli Smart Contract di facile integrazione e di conseguenza lo sviluppo delle dApp (decentralized Application).

Insomma, va creata una dimensione in cui non ci siano enti centralizzati che possano porre un veto arbitrario sulle decisioni e sulle azioni senza una consultazione del Network.

Partiamo dalla moneta di scambio: la Criptomoneta utilizzate maggiormente per le applicazioni della Finanza Decentralizzata è il multicollateral DAI. DAI è una Stablecoin ancorata al valore del dollaro americano grazie ad un particolare algoritmo ed è l’unica a usare ETH come copertura. Oltre a ETH solo pochi altri token di tipo ERC20 (quindi residenti sulla Blockchain di Ethereum) sono utilizzabili come copertura, e uno di questi è proprio il BAT Token. L’integrazione dei token ERC20 è stata possibile grazie ad un’evoluzione di MakerDAO che ha reso possibile la multi-collateralizzazione.

La prossima frontiera di questa valuta della finanza decentralizzata è infatto il cross-chain, ovvero la possibilità di usare anche altri asset come collaterale di copertura, fra cui ad esempio, Bitcoin.

In questa DeFi, è già stata integrata la piattaforma Compound, che permette di ottenere prestiti in modalità peer-to-peer, dove quindi sono i membri del mercato stesso che offrono del capitale a prestito per coloro che ne hanno bisogno per sviluppare progetti.

Fino a qua mi pare che ci siamo: una valuta indipendente dalle banche, con un valore ancorato alla valuta fiat numero uno al mondo (USD) ma che utilizza una copertura in Criptovalute e non in valute fiat (come ad esempio USDT). Una piattaforma per effettuare prestiti.

L’ecosistema di appoggio per questa nuova tecnologia non poteva quindi che essere la Blockchain di Ethereum, una blockchain pubblica e decentralizzata, che permette facilmente l’integrazione di Smart Contracts per lo sviluppo delle dApps.

Ecco di seguito una bella rappresentazione che ho trovato della Finanza decentralizzata:

DeFi

Quale impatto può avere la DeFi sul mercato tradizionale?

Primo su tutti, sta provando a impostare un nuovo parametro, un nuovo punto di riferimento. E quando dovesse diventare capillarmente adottata dalle masse, un nuovo standard diventerà di dominio pubblico.
Su come possa avvenirne la Mass Adoption mi è piaciuta questa intervista che Marco Cavicchioli ha fatto al co-fondatore di Wirex.

In seconda battuta la finanza decentralizzata rappresenta già un mercato dal valore di circa 600 milioni di dollari. DeFi Pulse è la fonte di questo dato come anche di altri per cui qualche giorno fa si sono registrati prestiti richiesti per un valore di 2.62 milioni di dollari.

Mi pare che i numeri di questa finanza decentralizzata siano decisamente rilevanti.

Lasciate pure un commento a questo articolo con il settore della Finanza Decentralizzata che vorreste che approfondisca.

Aspetto vostre!

La partenza è quello che ferma la maggio parte delle persone

Mike Zillo


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •