•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Chiusura di settimana contrastata per le borse in cui la nota stonata è rappresentata da Milano che ha perso oltre mezzo punto. Continua invece l’ascesa del Dollaro che guadagna terreno nei confronti delle principali concorrenti in attesa della decisione della FED di settimana prossima.

A livello di dati macro oggi era previsto un solo rilascio ad alto impatto, quello relativo alla fiducia del consumatori USA da parte dell’Università del Michigan: il dato è andato ben oltre le previsioni e questo ha dato sicuramente una mano sia agli indici di Wall Street che al Dollaro.

Iniziamo quindi proprio dal mercato dei cambi con la valuta statunitense che ha fatto registrare la performance migliore nei confronti dello Yen (UsdJpy +1,05% a 115,22 punti) mentre il cambio con il Dollaro fa registrare un rialzo più contenuto (EurUsd -0,70% a 1,0543). Ha tenuto botta invece la Sterlina con GbpUsd che è poco sotto la parità (-0,06%) a quota 1,2572 punti.

Sterlina che ha guadagnato terreno invece nei confronti dell’Euro (EurGbp -0,64% a 0,8386) e dello Yen (GbpJpy +1% a quota 144,85 punti).

Nel complesso è stata una giornata positiva anche per le borse, fatta eccezione per Milano che ha chiuso in rosso. In Europa (indice Eurostoxx 50 +0,41% a 3.198 punti) la migliore è stata Parigi con il Cac che ha chiuso in rialzo del +0,60% a quota 4.764 punti) mentre sono stati inferiori i rialzi di Francoforte (Dax +0,22% a 11.203 punti), Madrid (Ibex +0,26% a 9.169) e Londra (FTSE 100 +0,33% a quota 6.954).

Negativa invece Piazza Affari con il FTSE MIB che ha ceduto il -0,73% a quota 18.292 punti spinta giù dalla giornataccia dei titoli bancari con Mps (-10,55%) in testa. Male anche Banca Popolare di Milano (-4,32%), Banco Popolare (-3,93%) e Banca Mediolanum (-3,48%). Tra i titoli che hanno chiuso in positivo da segnalare invece Mediaset (+3,23%).

Rialzi anche a Wall Street dove in questo momento il migliore è il Dow Jones (+0,34%) mentre poco più indietro troviamo anche S&P 500 (+0,32%) e Nasdaq (+0,28%).

Diamo come sempre anche uno sguardo al mercato delle materie prime con la giornata positiva del Petrolio, soprattutto del WTI che a New York è in rialzo del +1,10% a quota 51,40 $ al barile. Più contenuta invece la performance del Brent che a Londra fa registrare +0,43% a 54,12 $ al barile.

Negativi invece sia l’Oro (-0,81% a 1.162 $ l’oncia) che l’Argento (-0,72% a 16,97 $ l’oncia) così come sono negativi il Palladio (-0,19%) e soprattutto il Platino (-2,73%). Voce fuori dal coro invece per il Rame che guadagna il +0,91%.

Noi anche per questa settimana abbiamo concluso, ci sentiamo come sempre nel weekend.

Buon Trading a tutti

Manuale Pratico Del Trader Sportivo, Betfair, Trading, Matckbook, Scommesse, Betting, Guadagnare Soldi Online, Scommesse Sportive, Calcio, Tennis, Basket,


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •