•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Giornata da protagonista per Milano con il FTSE MIB che oggi ha fatto registrare la miglior performance tra le principali borse mondiali. Rallenta la Sterlina dopo i rialzi di ieri, in calo invece Oro e Petrolio.

Nel giorno in cui l’Europa ha avuto un’ulteriore conferma della ripresa economica (con l’indice dei prezzi al consumo relativo al mese di marzo che ha mostrato una crescita del +1,5% su base annua) le borse del vecchio continente hanno risposto tutte (tranne Londra) in maniera più che positiva. In calo meno delle attese le scorte settimanali di Petrolio e questo ha portato il greggio a cedere terreno sia a New York che a Londra.

Parleremo tra poco del Petrolio, vediamo prima cosa è successo sui mercati azionari iniziando dall’Europa. La giornata è stata positiva come dicevamo (indice Eurostoxx 50 +0,41% a 3.423 punti) e tra tutti gli indici del vecchio continente oggi spicca il FTSE MIB di Milano che ha chiuso a quota 19.824 punti, in rialzo del +1,96%. Performance dovuta principalmente alla giornata di grazia dei titoli bancari che vedono Unicredit (+6,07%) e BPER Banca (+5,38%) in testa, bene anche FCA (+4,38%), Banco BPM (+3,93%) ed Intesa Sanpaolo (+3,60%).

Più contenuti i rialzi per le altre borse europee, vale a dire Madrid (Ibex +1,03% a quota 10.370 punti), Parigi (Cac +0,27% a 5.003) e Francoforte (Dax +0,13% a quota 12.016). Altra seduta negativa invece per Londra con il FTSE 100 che ha chiuso a quota 7.114 punti in calo del -0,46%.

Contrastati invece gli indici di Wall Street che in questo momento vedono il Dow Jones in calo (-0,34% a 20.453 punti) mentre sono in positivo sia Nasdaq (+0,45% a 5.875) che, seppur di poco, S&P 500 (+0,05% a quota 2.343 punti).

Passiamo alle valute dove la Sterlina ha rallentato dopo la giornata entusiasmante di ieri (dovuta in gran parte alle parole del primo ministro inglese Theresa May, ne abbiamo parlato oggi in questo post): la divisa britannica oggi cede terreno soprattutto nel cambio con il Dollaro (GbpUsd -0,44% a 1,2786) ed in quello con l’Euro (EurGbp +0,26% a 0,8376) mentre è praticamente invariato Sterlina-Yen (GbpJpy -0,05% a quota 139,16 punti). Seduta positiva invece per il Dollaro che guadagna anche nei confronti di Yen (UsdJpy +0,37% a quota 108,83) e di Euro (EurUsd -0,17% a 1,0712).

Il dato sulle scorte di oggi pomeriggio (in calo meno delle attese) ha avuto un effetto negativo sul Petrolio che in questo momento cede oltre il 2% sia a New York (WTI -2,02% a 51,35 $ al barile) che a Londra (Brent -2,04% a quota 53,77 $ al barile).

Regna il colore rosso anche nel settore dei metalli, soprattutto per Oro (-0,82% a 1.283 $ l’oncia), Argento (-0,56% a 18,17 $ l’oncia) e Platino (-0,93%), poco sotto la parità invece il Rame (-0,12%). Unico sottostante del settore in positivo è oggi il Palladio (+0,45%).

Buon Trading a tutti

Manuale Pratico Del Trader Sportivo, Betfair, Trading, Matckbook, Scommesse, Betting, Guadagnare Soldi Online, Scommesse Sportive, Calcio, Tennis, Basket,


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •