•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

È stata un’altra giornata positiva, dopo quella di ieri, per i mercati azionari. In positivo sia quelli europei che quelli americani. Ritorna a salire il Petrolio dopo i ribassi di ieri, contrastata invece la seduta del Dollaro.

Seconda giornata consecutiva all’insegna dei rialzi per gli indici azionari. Dopo i dati positivi sugli ordini alle aziende di ieri, la Germania oggi ha avuto nuove conferme dalla Bilancia Commerciale che è in crescita rispetto al mese scorso ed è in crescita anche rispetto alle attese. A trarne vantaggio è stato ovviamente il Dax ma non solo.

Partiamo quindi proprio dalle borse europee dove il miglior indice di giornata è stato il FTSE MIB di Milano che si è ripreso con gli interessi quanto perso ieri. L’indice nostrano ha chiuso infatti con un +1,41% a quota 17.934 punti nonostante i ribassi che hanno caratterizzato il settore delle banche: peggiore di giornata è stata Mps (-3,17%), seguito da Banco Popolare (-3,12%) e Anima Holding (-2,36%). Tra i migliori troviamo invece Yoox (+3,32%) ed FCA (+3,02%).

Positive anche le altre piazze principali in Europa: oltre al già citato Dax (+0,65% a quota 10.045 punti), bene anche il Cac di Parigi (+0,36% a quota 4.338 punti) e l’indice Eurostoxx 50 (+0,61% a quota 2.973 punti). Bene anche Londra fuori dalla zona Euro con il FTSE 100 che ha chiuso con un +0,68%.

In territorio abbondantemente positivo anche gli indici di Wall Street: meglio di tutti in questo momento sta facendo l’S&P 500 (+1,07%) seguito da Dow Jones (+1,06%) e da Nasdaq (+1,03%).

Dicevamo che è stata una seduta contrastata per il Dollaro americano che si è rafforzato principalmente nei confronti dello Yen giapponese: UsdJpy fa segnare +0,90% a quota 109,31 punti. Bene anche nei confronti dell’Euro (EurUsd -0,12% a quota 1,1368), male invece nei confronti della Sterlina inglese con GbpUsd che guadagna il +0,19% a quota 1,4432 punti. Sterlina che guadagna anche nei confronti della moneta unica con EurGbp che  cede il -0,29% a quota 0,7875 punti.

Non sembra trovar pace invece il Petrolio sul mercato delle Materie Prime: dopo i ribassi decisi di ieri oggi il greggio è tornato a salire con decisione, soprattutto con il Brent di Londra che guadagna il +4,35% a quota 45,53 $ al barile. Positivo anche il WTI che guadagna il +2,72% a quota 44,62 $ al barile. Il tutto in attesa dei dati sulle scorte che verranno rilasciati domani pomeriggio.

Bene i mercati dei metalli preziosi con Oro e Argento che guadagnano rispettivamente il +0,15% (1.268 $ l’oncia) ed il +0,30% (17,14 $ l’oncia). Bene anche il Platino (+0,78%) e soprattutto il Palladio (+2,13%). Giornata in negativo invece per il Rame che cede il -0,31%.

A domani con i nostri soliti appuntamenti sull’andamento dei mercati.

Buon Trading a tutti

Il Manuale Del Trader Idiota


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •