•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 59
  •  
  •  
  •  
  •  
    59
    Shares

Cari amici ben ritrovati su amica borsa.

Oggi voglio parlare di un argomento che pochi affrontano, o perlomeno, che pochi prendono in considerazione, poichè si è concentrati, come al solito, su quello che dice e fa la massa.

Chi mi conosce, e chi ha letto l’articolo della scorsa settimana, sa, che a me nel trading, hanno insegnato che per trovarmi bene, devo fare il contrario, o per lo meno seguire argomenti che la maggior parte delle persone non segue, e mi trovo non bene, benissimo.

Ma torniamo a noi, voglio parlarvi di “mezze figure”, tra un po’ vi dirò cosa sono.

Prima, devo premettervi quello che si dice di solito nella “normale” analisi tecnica, e cioè che quando siamo in prossimità di un supporto o una resistenza con un numero “tondo”, è il momento buono per tradare in inversione, se ci sono le condizioni…

…È qui che cascano tutti, perché la maggior parte dei trader su queste figure vengono stoppati e buttati fuori,  poiché è proprio qui, che avvengono la maggior parte dei movimenti anomali.

Quali sono? I famosi “hunter” stop (caccia agli stop da parte degli istituzionali).

Quello che dovreste fare invece è andare a segnarvi le “mezze figure” sul grafico, che vi ho accennato prima, ma quali sono? Semplice, sono normalissimi livelli di prezzo.

Ora vi faccio un esempio per capire:

Numeri tondi o intere figure:

Livelli tipo 1.20; 1.30; 1.40 ecc. ecc.

Dove la “caccia agli stop” è apertissima.

Mezze figure: 

Livelli tipo 1.2050; 1.3050; 1.4050 ecc. ecc., dove gli istituzionali cosa fanno?

Si fermano per accumulare ordini, e quindi ripartire carichi verso la direzione stabilita, e se non mi credete, guardate l’esempio che vi posto sotto (grafico H4 di EUR/USD), potete andare comunque a controllare voi stessi sui grafici.

Con il rettangolo di color magenta, vi ho segnato le accumulazioni, e con le frecce rosse le ripartenze, guardatevi bene i livelli segnati.

Il mondo del trading è insidioso, si nascondono trappole dappertutto, ve lo sto facendo notare in molti articoli, è una sorta di lettura occulta, apparentemente semplice, invece, per poter venirne fuori in modo sano e profittevole, bisogna imparare a saper leggere il mercato tra le “righe”.

 

Questi argomenti non li affronta la maggior parte di chi forma, forse perché non li sa, ma vorrei mettere in dubbio questa mia considerazione anche perché peccherei di presunzione e non mi va, diciamo, che determinati argomenti come questo non vengono affrontati per non svelare tutti i “trucchi” del mestiere, io lo faccio perché voglio che, quando state per operare, siate scaltri, senza farvi “fregare” in modalità “polli da spennare”.

Bene, come sempre io vi saluto e ci troviamo qui su amica borsa la prossima settimana.

E mi raccomando, occhio a queste mezze figure!

CIAO.

Sergio Candiloro.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 59
  •  
  •  
  •  
  •  
    59
    Shares