•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Salve a tutti ragazzi. Tra un post e l’altro, pubblico sul blog qualcosa della mia operatività odierna. Una premessa doverosa: trovo troppo scontato il fatto di operare applicando le tecniche più note alla massa. Secondo il mio parere, e l’esperienza diretta sui mercati (tuttavia, rimane un modesto parere che potete anche non condividere), entrare in maniera “standard” nel momento in cui si configura un pattern noto, non è da trader profittevoli. Le “mani fotti”, i manipolatori dei mercati, le merde per intenderci, sanno benissimo come ragiona il trader medio. Per loro è facile farti vedere una bella “pin bar”, la rottura di un uncino, un ingresso in TTE. Ti spingono ad entrare secondo i “canoni” detti e ridetti, visti e rivisti, consigliati dal broker di turno (che è così magnanimo da regalarti e-book e webinar gratuiti), per poi portare i prezzi da tutt’altra parte.

Sapete che mi piace anche postare fatti, oltre alle parole. Pertanto, vi posto le due operazioni di oggi pomeriggio, 16 giugno 2015. Guardate il grafico qui sotto a 15 minuti, si tratta del CFD del Nasdaq scadenza giugno.

SC20150616-171259

Qui, è evidente il formarsi di un pattern, quello che in letteratura è noto come “l’uncino di Ross”, rappresentato dal massimo delle 15.30, che è andato a rompere il massimo del giorno precedente. Secondo voi, cosa ha fatto la massa dei trader? Ha aspettato qualche barra, il tempo che il prezzo è andato a testare il minimo della barra di misurazione per poi rimbalzare su, ed è entrata in TTE non appena la candela delle 16.15 italiane ha rotto il massimo della candela precedente, cercando così di seguire il nuovo uptrend appena formato. C’è anche il gap di domenica sera da chiudere, eh? Adesso vi mostro il grafico a 5 minuti, qui sotto.

SC20150616-171335

Come vedete, ho indicato i due massimi relativi con cui i market movers hanno simulato la rottura per l’ingresso in TTE, per poi scendere nuovamente per andare a caccia di stop loss. Sulla seconda falsa rottura, sono entrato anche io amici, beccandomi uno stop loss di 5 punti indice. 29 euro e qualche cent che volano via.

Siamo sul 15 minuti, la tecnica è quella del canale del profitto, tecnica di “trend following”, con rimbalzo del prezzo sulla media a 14 periodi.

Ma fatemi il piacere! Siamo ormai in congestione sul 15 minuti, i prezzi formano minimi crescenti e sembrano seguire la media a 20 periodi. Così, al presentarsi del terzo attraversamento di quello stesso livello, stringo le chiappe ed entro al rialzo con 3 minilotti. Stavolta il prezzo va, anche perché probabilmente hanno sbattuto tutti fuori. Dopo aver raggiunto il livello dell’uncino (linea rossa), metto lo stop in pari. Ancora una volta, il prezzo ritraccia di nuovo, e rischio di chiudere in pari per due tick. Superata la paura, ecco poco dopo dove ho chiuso 2, 5 minilotti.

Immagine XXX

Si tratta del livello di chiusura del gap di domenica sera, un punto prima. 74 euro e rotti.

Non entrate a capofitto sui pattern. Osservate il livello in cui si forma e attendete, se possibile, una conferma dell’ingresso, un secondo o terzo attraversamento.

A presto.

Sebastiano.

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares