•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mi è capitato di parlarne ieri sera con un ragazzo che si sta addentrando al mondo delle Criptovalute e con il quale ci siamo fatti qualche ora di chiaccherata in merito.

La sua domanda era ben chiara: “Qual è il vantaggio per un esercizio commerciale ad accettare Criptomonete?”

Per prima cosa ho voluto distinguere i due metodi di pagamento, per come li ho definiti io: quello puro, pagando in Criptomonete (Wallet Mobile/Wallet Desktop) con il commerciante che riceve Criptomonete (Coinbase Commerce/Coinpayments). Il secondo è quello impuro, in cui io ad esempio posseggo Criptovalute, mentre tramite un provider il commerciante riceve valute fiat (Wirex).

Fatta questa distinzione, ho evidenziato come con Wirex delle commissioni intrinseche per il funzionamento della piattaforma stessa debbano esserci, mentre nel caso di Coinpayments e Coinbase Commerce le commissioni sono decisamente più basse grazie ai volumi e alle integrazioni Cripto di cui godono. Fra i due insomma, quello “puro” domina.

Ma qual è il confronto con i pagamenti fiat/fiat, ovvero con i tradizionali POS?

Beh, è risaputo che il POS dei negozianti trattiene delle commissioni percentuali per ogni transazione, quindi l’esempio che ho fatto è che una pizzeria potrebbe avere poco interesse nelle Criptomonete perchè la maggior parte di persone paga ancora in contanti. Un negozio di elettrodomestici, in cui invece gli importi sono superiori, potrebbe avere molto interesse a risparmiare le commissioni percentuali del POS, affidandosi ad alcune Criptomonete consigliate per i pagamenti.

Insomma, che spostare le Criptomonete costi poco, ormai è un dato di fatto. Ci basti ricordare il trasferimento record di Litecoin, con un controvalore di 60 milioni spostati con una fee di meno di un dollaro e in poche decine di secondi. L’ultima notizia è quella di Binance, che ha spostato un controvalore di 1.26 miliardi in BTC pagando solo 124$ di fee.

Quindi spostare le Criptovalute è economico! Sicuramente la blockchain non si trattiene una percentuale flat sulla transazione e non ha da pagare il canone del POS.

Come conviene integrare dunque le Criptovalute?

Alcuni ATM sono in corso di installazione, e delle aziende hanno messo in commercio i POS per le Criptomonete.
Ma perchè dover pagare commissioni ad intermediari quando ti puoi creare una soluzione Homemade, sfruttando i provider già esistenti (e qua sopra menzionati)?

pagamenti Criptovalute

ATM Bitcoin installato presso il centro commerciale La Grande Mela, in provincia di Verona

Se avessi un’attività commerciale, perchè sceglieresti di utilizzare le Criptovalute?
Offriresti dei vantaggi ai tuoi clienti che scelgono di pagarti in Criptovalute?

La partenza è ciò che ferma la maggior parte delle persone

Mike Zillo


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •