•  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  • 70
  •  
  •  
  •  
  •  
    71
    Shares

IL TRADING PRE-RACE 10 MINUTI PRIMA DELLO START

Questo è un metodo che è preferito da molti trader anche perchè non impegna tutta la mattina come avviene del pre-race “mattutino” e quindi non ci sarà bisogno di stare seduti tutto il giorno a controllare grafici ed informazioni.

E’ un trade fatto negli ultimi dieci minuti prima dell’inizio, dove un paio di minuti vengono spesi per analizzare il mercato in attesa di un volume importante per iniziare.

Maggiore è la quantità di denaro maggiore sarà l’affidabilità delle indicazioni sulla tendenza e sulle mosse, e questo principio vale per qualsiasi mercato.

I mercati sottili sono noti per la volatilità e l’imprevedibilità. Quindi è ovvio che più grande è il mercato (in termini di volume) maggiore è la stabilità e più peso possiamo dare ai segnali che stiamo osservando.

Nel trading mattutino una grossa puntata può far muovere un cavallo molto avanti o indietro e può anche iniziare una “falsa tendenza” e farti iniziare in una maniera non corretta.

Durante l’analisi mattutina un grosso movimento di denaro sarebbe generalmente ignorato e serve solo a squilibrare il mercato e causare un rischio più elevato a causa della tendenza a non essere “reale”.

Diversamente durante gli ultimi minuti prima della corsa, i soldi arrivano ogni secondo o due e ciò significa che abbiamo indicazioni più attendibili del movimento delle scommesse.

E’ comunque, come precedentemente detto, un tipo di trading che richiede una quantità enorme di pratica e disciplina.

Per iniziare bisogna cercare i mercati di tendenza che sono abbastanza facili da individuare dopo che ci siamo allenati a guardare qualche decina di ladder.

Bisogna cercare i cavalli definiti “favoriti” in una corsa, anche se poi questa non è una scienza esatta, in quanto per favoriti si intendono i cavalli che “sembrano” avere una certa probabilità di successo nella corsa.

Il favorito può essere un cavallo con una quota bassa (sotto 2.00), il secondo favorito con una quota 3.00, il terzo 6.00 e così via.

In alcune corse handicap con un campo partenti ampio ci possono essere anche più di 3 cavalli favoriti che partono anche da quote superiori a 10.00 e questo comporta il fatto di dover controllare più grafici.

Con un po’ di pratica si riescono ad individuare le corse con più cavalli favoriti dove magari ci sono alcuni soggetti “in cima” ed altri estranei con poco valore.

Attenzione comunque alle forti variazioni di quota di un cavallo OUTSIDER con quota alta che possono avere un grande impatto sugli altri cavalli e sui favoriti.

Vale comunque dare sempre un’acchiata agli outsider se i favoriti si comportano stranamente o se magari non riusciamo a capire come mai il favorito sta “driftando” velocemente in maniera inaspettata.

E’ importante non cambiare subito opinione riguardo al nostro trade se realmente non comprendiamo il motivo del movimento della quota.

Se riesco ad entrare in un mercato senza sufficiente chiarezza, sono fuori dal secondo in cui realizzo il mio errore.

Questa è un’altra cosa molto difficile da fare in pratica, ma molto importante da imparare.

Il trading non è personale.

Il mercato non mi ha ingannato mi sono ingannato e devo pertanto ripristinare il mio vantaggio uscendo e risparmiando i miei soldi per un’altra gara.

Un cavallo favorito che sta driftando oppure è diventato uno steamer non è mai una ragione sufficiente per fare la nostra mossa, bisogna negoziare la nostra mossa perchè una mossa che puoi capire la puoi anche negoziare.

Questo ci aiuterà a capire quando la mossa sta volgendo al termine.

Scegliere sempre il prezzo d’uscita a metà del tuo trade per ottenere profitti regolari.

Stare dentro fino a raggiungere l’obbiettivo più alto è un SUICIDIO.

Devi lasciare al mercato un po ‘di soldi, prendi una bella fetta nel mezzo al tuo trade e lascia il resto agli altri “veggenti” (quelli che non dureranno a lungo).

Se riesci a capire solo una mossa al giorno, devi negoziare solo una corsa al giorno.

E’ così semplice. Non devi esagerare, devi imparare. È più economico.

I mercati sono fondamentalmente un altalena con il favorito da un lato e TUTTI GLI ALTRI dall’altro.

Iniziare questo tipo di trading con i preferiti è molto istruttivo per i principianti, ma non è comunque una regola fissa.

Deve essere comunque chiaro il concetto che dove la maggior parte del denaro è andata durante il giorno è il posto più sicuro dove fare profitto.

Esistono in rete video di bravissimi trader che “insegnano” queste negoziazioni pre-race, video che possono essere una buona base per comprendere i mercati delle corse.

I soldi comunque non crescono sugli alberi.

Se sieti interessati ad avere qualche nozione di base in più sull’ippica inglese potete seguire questo gruppo :

https://www.facebook.com/groups/profitby/

Buon trade a tutti!!!!

Massimo Tamburini


  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  • 70
  •  
  •  
  •  
  •  
    71
    Shares