•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Oggi aprirà i battenti Bakkt, la prima piattaforma ad offrire contratti Futures fisici, ovvero con sottostante reale in Bitcoin e che paga alla chiusura, in Bitcoin.

La piattaforma Bakkt porterà nuova liquidità nel mercato delle Criptovalute, e in particolare su quello di Bitcoin.

Mi ricordo ancora la prima volta che ho parlato di Bakkt: era il 7 agosto 2018, è passato più di un anno, e puoi trovare le mie prime considerazioni in questo articolo.

Due cose mi balzano all’occhio: la prima è che è passato più di un anno dall’annuncio alla realizzazione. Stiamo parlando di Wall Street, con una potenzialità realizzativa pressochè illimitata. Non mi riferisco certamente alla Pinco Pallino snc. Insomma, c’è poco da fare: per fare le cose fatte bene, ci vuole tempo e ci sono persone da mettere d’accordo.

“Tempo per fare le cose fatte bene”, un truismo. Quante volte le persone mollano alcune attività che potrebbero cambiare radicalmente la loro vita, fermandosi alle prime difficoltà. Sicuramente quando Bakkt è stato proposto le prime volte, molte persone hanno riso in faccia ai proponenti. Ma questi ci credevano a sufficienza e sono riusciti alla fine, a fargli aprire i battenti.

La seconda cosa che mi balza all’occhio è prettamente finanziaria: con tutti questi volumi in ingresso, le scadenze dei contratti Futures saranno un’ulteriore variabile da non sottovalutare.

Come intepretare il trading di Bitcoin durante e dopo l’avvio di Bakkt?

L’apertura di Bakkt corrisponde all’apertura della candela settimanale, ovvero un punto di partenza molto “direzionale” e che può influenzare vari trader, soprattutto in possibile presenza di candele momentanee che vanno successivamente a sgonfiarsi.

Personalmente avevo venduto una parte della riserva di Bitcoin a quota 10.138 USDT, portandomi in Plusvalenza Secca (circa 1%) su Bitcoin, e ricomprando ieri sera una fetta in zona 10.000 USDT

Mentre scrivo, il prezzo è sceso, ma stando nell’ottica di accumulare Bitcoin, con quella fetta di volume posso ritenermi soddisfatto. In questo caso la plusvalenza secca la gestisco mantenendomi nell’ordine di acquisto sullo stesso volume di USDT impiegati (rispetto all’ordine di vendita), per accumulare più Bitcoin. In questo caso, l’accumulo è stato di 2 millesimi di Bitcoin.

Il movimento del prezzo di Bitcoin sarà probabilmente repentino, successivamente spasmodico in queste prossime decadi orarie. Ecco perchè mi manterrò in hedging fra Bitcoin e USDT (ho venduto ETH in zona 217 USDT, dopo averli comprati a 220 USDT, con Stop Manuale e visto il prezzo attuale, la scelta sembra essere stata azzeccata). Ieri sera avevo impostato un ordine di acquisto dei 5 ETH in zona 207 USDT, prima venduti a quota 217 USDT.
Il prezzo stamattina sembrava dare ragione, ma vedendo BTCUSDT che puntava al ribasso, con il re-test di zona 9.850 USDT, ho preferito sganciarla in piccolo profit per coprire le spese di transazione. Ecco l’operazione

ETH avrà una funzione marginale, in quanto molte persone potrebbero scegliere, nel caso di Bull Run di Bitcoin, di svendere le proprie posizioni in ETH per acquistare Bitcoin, causando un ulteriore ribasso nella quotazione di Ethereum.

Questo per quanto riguarda l’apertura di Bakkt. E quando sarà a regime, cosa possiamo aspettarci?

Come dicevo prima, credo che le date di scadenza su Bakkt dei Futures di Bitcoin, assumeranno una rilevanza non trascurabile, e rappresenteranno dei momenti in cui le analisi tecniche e fondamentali avranno una rilevanza ben amplificata. In particolare molti trader potrebbero trovarsi a fare la stessa azione, innescando un movimento facilmente prevedibile secondo analisi tecnica.
Dall’altro canto, qualche operatore istituzionale, potrebbe porsi nel mercato con un ordine contrario al trend suggerito dall’analisi tecnica, per fare da “supporto statico” o direttamente innescare una candela importante per spaventare la massa. Il panico potrebbe iniziare a serpeggiare e le “Manifotti” metterebbero la modalità “Mietitrebbia”.

Per provare a ripararti, puoi seguirmi su Tradingview, dove con una certa regolarità posto le mie idee di trading, sempre nell’ottica di insegnare alle persone a ragionare con la loro testa.

Al di fuori delle scadenze, credo potremo aspettarci dei movimenti repentini, a causa della inizialmente bassa capitalizzazione del mercato, a fronte di grossa liquidità che potrà entrare nei mercati di Bakkt.

Insomma, credo che con Bakkt e i Futures di Bitcoin, chi fin’ora ha studiato e lavorato bene con il trading, avrà decisamente di che divertirsi.

La partenza è quello che ferma la maggior parte delle persone

Mike Zillo


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •