•  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Ormai è dallo scorso anno che si sentono i rumors di una possibile creazione di una criptovaluta di Facebook.

Nel frattempo i lavori procedono senza rilasciare troppe informazioni , ma secondo Reuters, una nota agenzia di stampa britannica, Facebook avrebbe registrato una nuova società nei primi giorni di Maggio: Libra Networks.

Questa nuova Società, in Svizzera a Ginevra, si concentrerà principalmente su investimenti, pagamenti, finanziamenti, gestione delle identità, analisi, big data, blockchain ecc. .

Un’altra mossa di Facebook di qualche giorno fa, è stata l’assunzione di due veterani di Coinbase, che si occupavano della conformità dei documenti e dei protocolli.
La marcia del gigante dei social verso la crittografia è lenta ma costante e considerando il grande impatto che avrà per le cripto in generale e per le casse di FB, credo che sia comprensibile.
In fondo, lo dice anche un proverbio : “chi va piano va sano e va lontano “.

Considerando che Facebook vanta più di due miliardi di utenti e un miliardo ciascuno lo fanno Whatsapp, Messenger e Instagram, ci sarà un’ondata di persone nuove che si troverà catapultata in un mondo fin’ora sconosciuto per loro.

Mi capita spesso di vedere queste persone, nelle varie pagine che trattano argomenti sulle criptovalute, essere prese letteralmente a “pesci in faccia” da altri utenti per la loro inesperienza .
Tutto questo mi rammarica molto e mi rattristisce parecchio. Innanzitutto il rispetto è la prima cosa, per me, e poi insultare o prendere in giro questi nuovi arrivi non aiuta il mondo Cripto.
Chi è più esperto di loro, o almeno crede di esserlo, dovrebbe aiutarle e consigliarle nel modo corretto .Il mio consiglio personale è sempre quello di informarsi prima di investire .

Tutto questo nel Crypto Ivy Club, un gruppo che parla di criptomonete, di trading e molto presto anche di mining, non sarebbe successo .
Il gruppo per facilitare e velocizzare le conoscenze delle persone che si affacciano a questo mondo, mette a disposizione un corso, di prezzo modico, che personalmente consiglio vivamente e che io stesso ho acquistato, nonostante non fossi proprio alle prime armi.
E anche senza corso, i “veterani” del gruppo sono a disposizione per dare le dritte giuste ed evitare cantonate.

Le persone vanno aiutate a capire e indirizzate nella strada giusta, c’è sempre da imparare anche per i più esperti poichè il percorso di consapevolezza, è l’ultimo a finire.

Restare disinformati oggi è una scelta.

Paolo Ambrosini


  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share